Incidente

Trafficava con fuochi d’artificio artigianali poi la violentissima esplosione: giovane rischia di perdere un occhio

Sequestro-botti-cc2
13 mar 2017 - 13:10

CATANIA – Drammatico epilogo per un giovane residente nel quartiere di Monte Po che, mentre trafficava con del materiale esplodente per confezionare artifizi pirotecnici artigianali, è stato travolto da una violenta esplosione, causandogli gravissime ferite al volto e in varie altre parti del corpo.

Sul posto sono prontamente intervenuti gli agenti delle volanti, della squadra Mobile, del gabinetto regionale di polizia scientifica e, soprattutto, degli artificieri della Polizia di Stato: questi ultimi hanno trovato sul luogo altri artifizi pirotecnici e manufatti esplodenti artigianali.

Insieme al giovane, è rimasto ferito, anche se in modo lieve, il padre, L.A., che è stato indagato in stato di libertà per detenzione abusiva e per la omessa denuncia del possesso di materie esplodenti e di sostanze destinate alla composizione di artifizi pirotecnici.

Per la gravità delle ferite riportate, il giovane rischia l’asportazione di un bulbo oculare.

 Il ragazzo, giunto in notatta al Garibaldi-Nesima, è stato sottoposto a intervento chirurgico per un trauma perforante del bulbo dell’occhio sinistro e per un emovitreo post-traumatico dell’occhio destro. Inoltre, gli urologi sono intervenuti chirurgicamente, anche a causa di un forte trauma lacero contuso del basso ventre. Il paziente è in prognosi riservata.

Immagine di repertorio

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA