Controllo

Tir con tachigrafo manomesso, due denunce e una multa di oltre mille euro

tachigrafo
24 gen 2016 - 10:26

SIRACUSA - Un mezzo pesante con il tachigrafo manomesso è stato fermato dalla polizia stradale di Lentini, sull’autostrada Siracusa-Catania, nei pressi dello svincolo di Siracusa Nord.

L’autoarticolato, di proprietà di una ditta di trasporto della provincia di Catania, andava a velocità elevata, come segnalato dalle telecamere installate lungo la tratta.

Gli agenti, durante il controllo dei documenti del veicolo, hanno notato delle anomalie sui dati del tachigrafo, e quindi hanno approfondito la verifica presso un’officina autorizzata.

È emerso che l’apparecchiatura analogica installata sul veicolo era stata manomessa.

Mancavano il sigillo e il tappo rosso di sicurezza e sulla parte posteriore del cronotachigrafo era stata rimossa la gabbia metallica di sigillatura dove è posizionato il trasmettitore di impulsi, allo scopo di poter aumentare sensibilmente la velocità del veicolo senza che venisse registrata dalla strumentazione.

Il dispositivo è stato posto sotto sequestro, mentre il conducente e il proprietario del tir sono stati denunciati per aver manomesso un’apparecchiatura installata per prevenire infortuni sul lavoro. È scattata anche una multa da 1.696 euro, con il ‘taglio’ di 10 punti sulla patente del conducente.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento