Aggressione

Terrore per due fratelli, picchiati a Palermo da un trentenne ubriaco

ospedale-civico-palermo
7 nov 2016 - 19:16

PALERMO - In via dei Candelai, lo scorso sabato due fratelli sono stati vittime di un’aggressione, da parte di un ubriaco.

Ylenia e Gabriele Baio, rispettivamente di 24 e 25 anni, sono finiti in ospedale. L’episodio è avvenuto all’esterno di un night club dopo le continue molestie da parte dell’aggressore, trentenne ed ubriaco, nei confronti di Ylenia e quando Gabriele si è avvicinato alla sorella per provare a difenderla.

I fratelli Baio sono stati trasportati all’ospedale Civico. La ragazza ha avuto la peggio, riportando una frattura al setto nasale e un taglio all’arcata sopracciliare, ed ha una prognosi di 21 giorni, costretta pure ad un intervento chirurgico. Il fratello Gabriele, invece, è stato medicato per diverse ferite, riportate sul volto e sulle braccia.

A raccontare il tragico accaduto è stato il padre, disperato e disgustato, di Ylenia e Gabriele sul profilo personale di Facebook: “Amici ..Fratelli …guardate cosa hanno fatto ieri sera in una discoteca … locale nella zona ai Candelai Palermo ..ai miei figli. Ylenia e Gabriele ….aggrediti da un delinquente di 31 anni circa …un animale senza dignità…ha molestato mia figlia e suo fratello, ha colpito a pugni entrambi spaccando il setto nasale e il sopracciglio …stavano passando una serena serata di musica con amici …e guarda in cosa deve trasformarsi la vita”. Ha postato pure le foto della situazione dei figli in ospedale, cercando di far capire dove può spingersi la violenza di un uomo.

Nell’ospedale, i due fratelli hanno denunciato l’accaduto ai Carabinieri, che stanno conducendo le indagini sull’aggressore trentenne.

 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA