Tragedia

Terribile incidente a Caltagirone, muore una donna, gravissima la figlia

2007_Fiat_Ducato_Ambulanza
18 ago 2015 - 17:09

CATANIA - Un incidente dalle dinamiche ancora da chiarire è costato la vita a Stefania Scaglia, 35 anni di Caltagirone, mamma di tre figlie. La donna viaggiava in auto con il marito, Salvatore Formica, anche lui 35 anni, e le figlie più piccole, di 6 e 9 anni, quando, intorno alle 20,00,  lungo la SS 683 Libertinia, un’utilitaria guidata da una donna, le cui generalità non sono state rese note, si è scontrata con la Fiat Multipla della famiglia calatina.

Le condizioni di Stefania sono subito apparse gravissime già all’arrivo dei Vigili del Fuoco di Caltagirone, a causa del politrauma riportato; inutile il lungo intervento che i medici dell‘Ospedale Gravina Santo Pietro hanno disposto nel disperato tentativo di strapparla alla morte, la donna è infatti spirata subito dopo.

Anche le condizioni della più piccola delle figlie, di appena 6 anni, sono molto gravi: trasferita d’urgenza al Cannizzaro di Catania è stata posta in coma farmacologico ed i medici non hanno sciolto la prognosi.

Il marito e la bambina di 9 anni sono invece stati trasportati all‘Ospedale Garibaldi di Catania. Solo il caso ha voluto che la maggiore delle figlie, una ragazza di 16 anni, non fosse in auto con la famiglia quella sera.

All’ospedale Cannizzaro è anche ricoverata la donna alla guida dell’utilitariaSe indiscrezioni di queste ore dovessero trovare un riscontro nelle indagini dei Carabinieri di Caltagirone per la donna, di cui non sono state rese note le generalità, potrebbe configurarsi il reato di omicidio colposo.

Resta comunque la polemica sui soccorsi: perché il 118 ha preferito non dislocare sin da subito le emergenze su più ospedali piuttosto che oberare di tre codici rossi e un codice giallo un solo ospedale? In questo periodo di ferie infatti per sopperire all’emergenza venutasi a creare ieri sera nel nosocomio di Caltagirone è stata chiamata un’equipe di Militello. 

Sul corpo di Stefania è stata disposta l’autopsia dal pubblico ministero, il magistrato Antonia Sartori, per accertare la causa esatta del decesso. 

Commenti

commenti

Viviana Mannoia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento