Indagini

Terremoto Anfe, trovato il “tesoretto” di Paolo Genco

Paolo Genco Anfe
Paolo Genco
13 gen 2017 - 19:09

PALERMO - Dopo l’arresto avvenuto ieri per truffa aggravata di Paolo Genco, patron dell’A.N.F.E. Sicilia, emergono nuovi particolari.

Dentro una cassaforte, all’interno della sua abitazione, sono stati ritrovati un chilogrammo d’oro, diviso in 49 monete e 30 lingotti, e 30 mila euro, tra contanti e assegni circolari. Secondo le indagini della guardia di finanza anche questo “patrimonio” farebbe parte della truffa appena scoperta.

Ma le novità non finiscono qui. Tra giugno e novembre del 2011 parecchio materiale è stato consegnato, da parte di un dipendente della General Informatic Center, società indagata nell’ambito di questa truffa, alle sedi A.N.F.E. di Palermo, Catania e Trapani. Ma queste, secondo gli investigatori, sarebbero false attestazioni, in quanto è quasi impossibile spostarsi a queste distanze in pochissimo tempo.

 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento