Carabinieri

Messina, tentano di rubare auto: arrestati padre e figlio

carabinieri
15 gen 2017 - 16:47

MESSINA - Pensavano di riuscire ad allontanarsi senza dare nell’occhio con un ‘auto rubata, ma sono stati immediatamente bloccati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile e arrestati per furto aggravato.

È così stato stroncato sul nascere il furto che padre e figlio minorenne, entrambi srilankesi, avevano posto in essere la scorsa notte in pieno centro cittadino. Erano quasi le due quando i Carabinieri hanno notato, al’’incrocio tra viale Gazzi e via Catania, due uomini, uno alla guida di una moto e l’altro alla guida di un’autovettura Fiat Uno.

Insospettiti dall’atteggiamento del conducente della moto, che percorreva la strada a fianco dell’autovettura, i militari hanno dapprima fermato i due, che sono stati identificati come due cittadini dello Sry Lanka.

Dopo le prime perquisizioni i militari hanno notato che l’autovettura presentava chiari segni di effrazione sia allo sportello lato guida che al blocco di accensione, sul quale non era inserita alcuna chiave.

E i sospetti dei militari hanno trovato immediata conferma, dato che i due uomini portavano con loro dei veri e propri arnesi da scasso evidentemente utilizzati per scassinare la macchina, che è stata prontamente restituita alla legittima proprietaria ancora ignara del furto subito.

I due sono stati arrestati per furto aggravato in concorso e messi a disposizione della Procura ordinaria e di quella per i minorenni.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento