Aggressione

Tentano di bloccare i contatori a Librino: operai della Sidra picchiati

contatore
4 mar 2017 - 12:50

CATANIA – Avrebbero dovuto bloccare i contatori di alcuni utenti morosi, ma sono stati accerchiati e picchiati da un’intera famiglia residente in viale Moncada a Librino.

Questo è accaduto pochi giorni fa a due dipendenti della Sidra, la società che si occupa dell’erogazione dell’acqua a Catania. Ai colleghi è stata espressa tutta la vicinanza e la solidarietà del caso, che si è poi tradotta in una richiesta urgente di incontro al presidente Alessandro Corradi, da parte dei segretari di Filctem Cgil, Uiltec, Femca Cisl e Ugl Chimici, con le rispettive Rsu aziendali.

Quanto accaduto a Librino, purtroppo, non sarebbe però un caso isolato: infatti, oltre alle unità esterne, da qualche tempo è stato preso di mira anche il personale che opera negli uffici di front office, recentemente divenuto oggetto di minacce da parte di alcuni utenti.

Le parti sociali invitano le istituzioni affinchè si possano maggiormente trovare, tra le pieghe normative, le giuste tutele giuridiche per i lavoratori. “Condividiamo – concludono i sindacati – la proposta di rotazione, utile ad incentivare e motivare il personale, ma ciò a nostro avviso non basta. Crediamo, infatti, che soltanto una più incisiva ed elevata protezione dell’operatore e un confronto costante possa essere un motivo per assicurare maggiore dignità e sicurezza a coloro cui viene affidata questa mansione”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA