Carabinieri

Catania, tenta il suicidio agli arresti domiciliari

Farmaci
3 gen 2015 - 18:02

CATANIA - Si trovava già agli arresti domiciliari quando, ieri mattina, ha tentato il suicidio ingerendo diversi farmaci.

TOMASELLI Benito Giuseppe Mario, Catania 16.12.1982XXX

Benito Giuseppe Mario Tomaselli

Benito Giuseppe Mario Tomaselli, 35enne catanese, era sospettato - fino a ieri mattina - di rapina e tentata rapina ai danni di due filiali bancarie dell’Istituto Monte dei Paschi di Siena a Catania, e per questo era tenuto sotto sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di residenza.

L’uomo, inoltre, aveva più volte violato i vincoli della sorveglianza speciale, e per questo è stato arrestato giovedì scorso e sottoposto agli arresti domiciliari. In seguito ad una lite in famiglia, Tomaselli ha deciso infine di tentare il suicidio ingerendo diversi farmaci.

Fortunatamente, i familiari sono riusciti ad avvisare in tempo i carabinieri che, intervenuti con personale medico del 118, hanno trasportato e ricoverato Tomaselli all’ospedale Cannizzaro, dove si è poi ripreso.

Qui, successivamente, gli è stato notificato un provvedimento cautelare che scaturisce da un’articolata attività investigativa condotta dai carabinieri che ha permesso di individuare il 35enne come autore di una rapina commessa il 25 novembre 2014 e di una tentata rapina il 27 novembre 2014 ai danni di due filiali bancarie dell’istituto Monte dei Paschi di Siena a Catania.

L’arrestato, che non versa in pericolo di vita, è al momento piantonato in ospedale.

Commenti

commenti

Mirko Regalbuto



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento