Carabinieri

Tenta di rubare sull’autobus di linea: arrestato palermitano

S
19 feb 2016 - 18:30

PALERMO – Scattano le manette per Martino Giaconia, 56enne palermitano, accusato di tentato furto, resistenza a pubblico ufficiale e violazione della sorveglianza speciale.

I carabinieri, in borghese e in servizio anti-borseggio sull’autobus di linea n. 101, hanno visto l’uomo salire a una fermata di via Roma. Hanno sin da subito notato che c’era qualcosa di anomalo nel suo atteggiamento, poiché con discrezione tastava ripetutamente le tasche dei passeggeri.

Dopo essersi spostato verso la parte centrale del mezzo, Giaconia si è avvicinato a un uomo, gli ha alzato leggermente il cappotto guardandosi intorno per vedere se qualcuno lo stesse osservando, e ha tentato di mettergli la mano in tasca per privarlo del portafoglio. L’apertura delle porte e l’uscita della vittima hanno impedito all’uomo di perseguire il suo fine.

A questo punto, privi di qualsiasi dubbio, i carabinieri lo hanno bloccato e accompagnato negli uffici del comando, dove si sono accorti che indossava una borsa mono-spalla con un taglio nella fodera della tasca posteriore, così da creare un luogo sicuro in cui poter custodire il ricavato dei furti.

Durante il controllo Giaconia, benché alle strette, si è scagliato contro i militari, spintonandoli e gridando frasi ingiuriose e di minaccia.

giaconia martino

Dopo la convalida dell’arresto, l’uomo è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Daniela Torrisi



© RIPRODUZIONE RISERVATA