Sicurezza

Tensioni al carcere di Gazzi: bloccati fuggiaschi tra gli spari dei poliziotti

Carcere
27 dic 2016 - 10:53

GAZZI – Ennesimo tentativo di evasione all’interno del carcere di Gazzi, in provincia di Messina. 

Già lo scorso 7 novembre dei detenuti hanno tentato la fuga ma i poliziotti li hanno prontamente fermati. Questa volta due carcerati di 29 e 25 anni hanno cercato di evadere nel primo pomeriggio della giornata di ieri, 26 dicembre. 

Durante l’ora d’aria che è concessa ai detenuti di girare ‘liberi’ nel cortile. I due ne hanno approfittato e si sono arrampicati sul muro di cinta, ma i loro movimenti non sono passati inosservati agli agenti della polizia penitenziaria che hanno immediatamente fatto scattare l‘allarme.

Repentinamente gli agenti hanno circondato la zona mentre un poliziotto ha sparato un colpo di pistola in aria per intimidire i due fuggitivi. Il lavoro della polizia ha fatto desistere i detenuti dal loro intento.

I poliziotti penitenziari hanno per ben due volte dimostrato la massima professionalità. Il problema però che causa le tentate evasioni sembrerebbe essere la zona del muro di cinta non messa in sicurezza.

Più volte è stato segnalato all’amministrazione penitenziaria la necessità di effettuare alcuni lavori per mettere in sicurezza l’area ed evitare fatti del genere ma la risposta sembra tardare ad arrivare.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento