Testimonianza

Temporale a Palermo, la nottata da “incubo” di Francesca: “Tremavano tutti i lampadari, grandine grossa come mandarini”

Temporale
11 set 2017 - 13:07

PALERMO - Solitamente la notte è fatta per dormire, specie se all’indomani devi alzarti di buona lena per andare a lavoro. Ma se passi una nottata come quella di una lettrice che ci ha raccontato la sua esperienza, difficilmente riesci a riprendere sonno serenamente.

Francesca, questo il suo nome, è una normale casalinga e vive nella periferia di Palermo. Questo il suo racconto: “Ero da qualche ora riuscita a mettere a letto i bambini e a prendere sonno, quando all’una e mezza circa di notte ho sentito un gran rumore provenire fuori dalla finestra: un vento così forte che hanno cominciato a tremare tutti i lampadari, rumore di grandine che sbatteva contro le finestre, tanto da farmi temere che si potessero rompere i vetri della veranda!“.

Mi sono alzata per andare a controllare e ho trovato la cucina tutta piena d’acqua, e noi abitiamo in un palazzo alto otto piani, non immagino cosa abbia avuto dentro chi sta a piano terra. Mentre chiamavo mio marito per aiutarmi ad assorbire l’acqua perché da sola non ce la facevo, ho chiuso tutte le finestre. Sul davanzale ho trovato dei chicchi di grandine cosi grandi da sembrarmi mandarini!“.

Già due sere fa, stavolta intorno alle quattro di notte, il vento e la pioggia avevano annunciato la loro presenza. E stando alle previsioni, la situazione non sembra destinata ad una rapida risoluzione.

Commenti

commenti

Teresa Calabria



© RIPRODUZIONE RISERVATA