Lavoro

Tecnis, a Catania cantieri a pieno regine: “La produzione sta aumentando”

Tecnis
24 giu 2016 - 18:26

CATANIA - Sono fiduciose le segreterie provinciali di Filca Cisl, Fillea Cgil e Feneal Uil che, dopo le dichiarazioni del commissario giudiziario della Tecnis, Saverio Ruperto, in occasione dell’incontro tenutosi a Catania, dichiarano all’unanimità: “Siamo ottimisti: la produzione sta aumentando, è al 60 per cento dell’ottimale e per settembre arriverà a un livello molto più rassicurante. Un risultato insperato fino a oggi per una gestione commissariale”.

I cantieri sono a pieno regime e tutti a norma, i materiali arrivano puntualmente e i fornitori vengono pagati. Tutto va come deve andare. “A oggi – continuano i sindacati - il livello complessivo di produzione è arrivato a circa 5 milioni al mese, al 60 per cento del livello ottimale, e occorre ricordare che siamo ripartiti praticamente da zero. E con tale ritmo, e il dissequestro del cantiere di Salerno Porta Ovest, tra un paio di mesi si arriverà ai 7/8 milioni di euro previsti”.

Per Filca Cisl, Fillea Cgil e Feneal Uil di Catania “la situazione, quindi, con l’impegno dell’azienda, del commissario Ruperto e delle istituzioni, anche se è in continuo divenire, si apre a un confortante futuro“.

La produzione, infatti, si sta assestando su livelli promettenti. “C’è un altro sforzo da fare – concludono i sindacati degli edili etnei – ma con la collaborazione di tutti gli attori coinvolti in questa partita, raggiungeremo dei risultati insperati per una gestione commissariale, con il mantenimento di una scommessa imprenditoriale e degli impegni economici con i lavoratori”.

Clelia Mulà



© RIPRODUZIONE RISERVATA