Polemiche

Teatro Stabile: Bianco contro Dipasquale. Spettacoli a rischio

bianco dipasquale sciopero
27 ott 2015 - 17:39

CATANIA - Il Teatro Stabile di Catania sembra essere lontano dall’inaugurare serenamente l’inizio della nuova stagione. Dopo le tante polemiche derivate dalla decisione del presidente Nino Milazzo di dimettersi dal suo incarico, tocca ad Enzo Bianco, sindaco della città etnea, riaccendere la miccia.

Proprio ieri il primo cittadino ha infatti dichiarato alla stampa che “il Teatro Stabile va rilanciato con soluzioni condivise e innovative, facendo squadra con gli altri produttori culturali della città e del nostro territorio, a partire ad esempio dal Teatro Massimo. Non è opportuno che il Cda abbia proceduto ad una proroga, seppur per pochi mesi, del direttore artistico. Il tutto è stato fatto senza condivisione con i soci, a partire dal Comune e dalla Regione, che avevano già espresso, anche pubblicamente, la necessità di individuare un nuovo direttore artistico alla scadenza dell’attuale contratto. È auspicabile invece che il direttore Dipasquale rimetta il mandato” (Fonte La Sicilia).

Il direttore del Teatro Stabile, seppur chiamato direttamente in causa, sembra optare per la strada della pacifica convivenza: sebbene non commenti direttamente le affermazioni di Enzo Bianco, ancora una volta dalle pagine de “La Sicilia” prende posizione affermando di essere intenzionato ad attenersi alle decisioni del CDA.

I continui dissapori nati dietro le quinte del Teatro Stabile, purtroppo, non hanno mancato di ripercuotersi sullo staff e sui lavoratori: Fistel – Cisl e UGL Spettacolo hanno quindi dichiarato che gli artisti ed i tecnici entreranno in sciopero. Alcuni sindacalisti hanno così spiegato le ragioni della loro decisione: “I lavoratori vivono da 5 mesi senza percepire alcun salario e, come se non bastasse, non hanno ancora ottenuto risposte certe circa il loro futuro professionale. Non può che essere quindi condivisa la presa di posizione di Enzo Bianco il quale ha con le sue parole tentato di spronare in tal senso la dirigenza del prestigioso teatro“.

Gli spettacoli in cartellone per il Teatro Stabile di Catania avrebbero dovuto avere inizio il prossimo 13 novembre (L’uomo, la bestia e la virtù, spettacolo di Luigi Pirandello e diretto da Giuseppe Dipasquale), a questo punto però tale programma potrebbe subire delle variazioni.

Commenti

commenti

Valentina Idonea



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento