Mobilitazione

Lavoro, sviluppo e legalità: il 31 ottobre tutti in piazza

protesta ct 15-9-14 (2)
29 ott 2015 - 18:45

CATANIA - La situazione lavorativa in Sicilia vive un momento di crisi epocale. Basti pensare alla situazione dei lavoratori del consorzio di bonifica o, ancora, a quella dei forestali.

E, mentre questi ultimi protestano a gran voce, i sindacati si riuniscono per fare il punto della situazione. Questa mattina, i segretari di Cgil, Uil e Cisl hanno analizzato la situazione giungendo a un’unica soluzione: il governo Crocetta è inadeguato.

Per questo, il prossimo 31 ottobre, nelle piazze delle province siciliane si protesterà. Lavoratori e pensionati, tutti insieme per tre obiettivi sacrosanti: lavoro, sviluppo e legalità. Tre elementi importantissimi, come ha dichiarato il rappresentante Uil Fortunato Parisi.

La legge di stabilità varata dal governo, infatti, secondo il l’esponente Cgil Giacomo Rota è incongruente, mentre per la rappresentante della Cisl Rosaria Rotolo la situazione siciliana è assolutamente imbarazzante.

La mobilitazione dei lavoratori, sempre più accesa negli ultimi periodi, resta in attesa di risposte concrete.

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento