#AnticrimineOggi

Succede a TRAPANI e provincia: 27 ottobre POMERIGGIO

SONY DSC
27 ott 2016 - 17:21

TRAPANI – Ecco i fatti di cronaca più importanti di questo pomeriggio a Trapani e provincia.

musacchia-antonino

  • I carabinieri di Partanna hanno arrestato Antonino Musacchia, di 22 anni, per il reato di furto e resistenza a pubblico ufficiale.

Il giovane è stato trovato dai militari con un piede di porco intento a scassinare gli edifici situati all’interno della cantina sociale “La Saturnia” in contrada Camarro ed è stato riportato nella sua abitazione dove sconterà gli arresti domiciliari. Mentre veniva portato a casa sua, Musacchia iniziava a insultare i militari e a opporre loro resistenza. Arrivati nell’abitazione il giovane iniziava a insultare i familiari provocando anche danni al mobilio continuando a minacciare di morte i carabinieri. Vista la reazione del giovane, la Procura di Sciacca ha disposto il trasferimento in carcere.

lo-monaco-giovanni

  • Gli operatori del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato LO MONACO Giovanni, ventottenne di Castelvetrano, conosciuto alle forze dell’ordine e ricercato da circa due settimane, da quando era stato emesso un ordine di carcerazione da parte della Corte d’Appello di Palermo, come cumulo di pene derivanti da diversi reati contro il patrimonio (furti e rapine) commessi dal giovane durante gli anni. Dopo due settimane di appostamenti, i militari, avendo numerose prove della sua presenza nell’abitazione della madre in via Campobello, hanno effettuato una perquisizione. Vedendo i carabinieri il Lo Monaco ha tentato di fuggire, uscendo dalla finestra e calandosi dalla canalina di scolo posta sulla facciata posteriore della casa. Al piano terra, tuttavia, si trovavano i rinforzi che lo hanno subito ammanettato. Il Lo Monaco deve scontare un anno e dieci mesi nel carcere di Trapani, oltre al pagamento di una multa dell’ammontare di 1.900€.

     

 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA