#AnticrimineOggi

Succede a Trapani e provincia: 27 febbraio MATTINA

Comp TP
27 feb 2017 - 11:09

TRAPANI - Ecco le operazioni condotte dai carabinieri a Trapani e provincia:

  • I militari del nucleo radiomobile di Trapani hanno sventato un furto alla Scuola Buscaino Campo di via Lina Marini, in zona mercato del pesce. L’edificio, di proprietà comunale e in disuso dal 2013, è stato più volte preso di mira da vandali e sciacalli, che ne hanno accelerato il processo di degrado. Per le condizioni di abbandono in cui versa la struttura, circa due anni fa, era anche finita al centro di una inchiesta del noto tg satirico di Canale 5 “Striscia la Notizia”. Tuttavia gli attacchi da parte di ladri e profittatori non hanno avuto termine. Venerdì pomeriggio, in tre si sono introdotti nel cortile dell’ex scuola per accaparrarsi alcuni mobili, ancora presenti all’interno dell’edificio, e parte degli infissi della struttura. Una telefonata ha però avvisato i carabinieri che tempestivamente si sono recati sul posto, sorprendendo il più giovane dei tre intento a caricare parte della merce su una moto-ape, mentre i due complici erano ancora all’interno della scuola a rovistare tra quello che rimane degli arredi per procacciare ulteriore refurtiva. A finire in manette sono stati Giuseppe Maltese (a sinistra nella foto), 44enne di Paceco, Giovanni Maltese (al centro nella foto), 51enne pacecoto, Anthony Fortunato (a destra nella foto), 27 trapanese, tutti già noti alle forze dell’ordine. Al termine della compilazione degli atti, i tre sono stati sottoposti agli arresti domiciliari. Nella mattinata di sabato, nel tribunale di Trapani, dopo la convalida dell’arresto, il gip ha disposto per tutti e tre l’obbligo di dimora nei comuni di Trapani e di Erice.
    Maltese Giuseppe Maltese Giovanni Fortunato Anthony
  • I carabinieri della compagnia di Mazara del Vallo nucleo operativo e radiomobile, stazione di Mazara del Vallo, Mazara Due e dei comandi stazione limitrofi, hanno svolto, nel fine settimana di carnevale un maxi-servizio di controllo del territorio tra il centro storico, le aree periferiche e quartiere di Mazara Due. Tale servizio è stato svolto per il contrasto del fenomeno dei reati contro la persona, del patrimonio, illecita detenzione di sostanza stupefacente e guida sotto l’influenza dell’alcol. In particolare, i militari della stazione carabinieri di Campobello, sotto la direzione del Maresciallo Aiutante Bonura, hanno arrestato nella serata di venerdì 24 febbraio, per l’ipotesi di reato di tentato furto, Francesco Asaro, mazarese 33 enne. L’azione delittuosa è stata, infatti, tempestivamente neutralizzata dall’intervento dei carabinieri. L’uomo, è stato sorpreso mentre cercava di introdursi di notte all’interno di un cantiere edile di Campobello, in località Tre Fontane. Alla vista dei carabinieri però, l’uomo, essendo stato colto sul fatto, si è dato alla fuga per le vie limitrofe, ma è stato poco dopo bloccato e identificato dai militari operanti. Dopo un primo tentativo di sviare i militari, ai quali forniva invano false generalità, è stato compiutamente identificato ed arrestato. L’arresto è stato poi convalidato dal tribunale di Marsala che ha emesso nei confronti del giovane la misura dell’obbligo di presentazione alla p.g. Nel medesimo servizio, nelle aree periferiche di Mazara del Vallo e dei comuni limitrofi, nell’ambito di servizi volti al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, gli equipaggi dell’aliquota radiomobile e delle stazioni carabinieri, hanno segnalato alla prefettura di Trapani quattro giovani poiché possedevano di una modica quantità di sostanza stupefacente del tipo hashish e marijuana. 
Francesco Asaro

Francesco Asaro

  • Nell’ambito dei servizi volti a garantire una maggiore sicurezza stradale, sono state fatte diverse contravvenzioni al codice della strada, e in particolare, sono stati svolti mirati controlli con l’impiego di etilometro volti a quantificare il tasso alcolemico dei conducenti alla guida. Sono state identificate oltre 120 persone a bordo di 90 veicoli. Il servizio coordinato, che ha avuto riscontri positivi in termine di controlli sul territorio, verrà ripetuto nelle prossime settimane, al fine incrementare ulteriormente il contrasto ai reati contro la persona e il patrimonio sulla pubblica via (scippi, borseggi, rapine e furti).

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA