#AnticrimineOggi

Succede a Siracusa e provincia: 7 gennaio MATTINA

carabinieri
7 gen 2017 - 13:20

SIRACUSA - Carabinieri: ecco I fatti di cronaca più importanti di Siracusa e provincia:

  • I carabinieri del NORM della Compagnia di Augusta, nel corso della notte, nell’ambito di predisposti servizi finalizzati al controllo di soggetti sottoposti alle misure degli arresti domiciliari, hanno arrestato Giovanni Musumeci, 32 anni, di Augusta, per evasione. L’uomo, era assente al controllo effettuato dai militari nella sua abitazione, dove si sarebbe dovuto trovare agli arresti domiciliari, è stato ritrovato in casa di un parente. L’arrestato è stato nuovamente accompagnato nella sua abitazione, dove resta a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Giovanni Musumeci, 32 anni

Giovanni Musumeci, 32 anni

  • Nell’ambito di predisposti servizi finalizzati alla prevenzione di reati vari contro il patrimonio, i carabinieri della Stazione di Lentini, ieri pomeriggio, hanno arrestato P.N., 63 anni, di Lentini, per furto aggravato di energia elettrica. I militari, coadiuvati da personale tecnico della società E-Distribuzione, a seguito di un controllo effettuato nell’abitazione dell’arrestato, hanno accertato che l’uomo aveva manomesso il contatore elettronico, allacciando l’impianto elettrico del proprio appartamento direttamente alla rete pubblica, arrecando un ingente danno alla società erogatrice del servizio. Il misuratore elettronico è stato sottoposto a sequestro penale per essere messo a disposizione dell’autorità giudiziaria di Siracusa, che ha convalidato la legittimità dell’arresto operato dai militari disponendo, inoltre, l’immediata remissione in libertà dell’arrestato.
  • I carabinieri della Stazione di Sortino, hanno arrestato e condotto agli arresti domiciliari R.G., 26enne di Sortino, per atti persecutori nei confronti della sua ex fidanzata con la quale da qualche tempo aveva interrotto la relazione amorosa. Non rassegnato alla conclusione del rapporto affettivo, l’uomo, nelle ultime settimane, aveva continuato ad importunarla, seguirla e minacciarla tanto da creare nella giovane un forte stato d’ansia e preoccupazione per la propria incolumità personale. Nella tarda serata di ieri l’ultimo episodio che ha fatto scattare le manette: l’uomo si è presentato nell’abitazione della ragazza inveendo nei suoi confronti e contro i  suoi parenti e amici li presenti per trascorrere in compagnia la serata dell’Epifania. Alla telefonata di aiuto della donna, poco dopo la mezzanotte, i carabinieri della Stazione Carabinieri di Sortino sono giunti immediatamente sul posto trovando l’uomo ancora sul posto e dichiarandolo in stato di arresto per atti persecutori. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato condotto nella propria abitazione per scontare gli arresti domiciliari.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento