#AnticrimineOggi

Succede a Siracusa e provincia: 6 giugno POMERIGGIO

carabinieri-gazzella
6 giu 2017 - 17:02

SIRACUSA – Le operazioni più importanti condotte questo pomeriggio dai carabinieri a Siracusa e provincia.

  • I carabinieri della stazione principale di Siracusa hanno arrestato Salvatore Pianciamore, 65enne siracusano, per maltrattamenti contro familiari e minacce aggravate, nei confronti della moglie convivente, 61enne. I militari dell’arma, su richiesta del figlio della coppia, sono intervenuti nell’abitazione familiare al termine dell’ultimo grave episodio avvenuto all’interno delle mura domestiche. L’uomo, infatti, da circa un anno andava contro il percorso spirituale intrapreso dalla moglie all’interno di un gruppo religioso cristiano. Tale avversione alla partecipazione agli incontri periodici tra i fedeli è andata sempre più nel tempo degenerando in vere e proprie aggressioni fisiche e verbali. La donna è stata ascoltata a lungo dai carabinieri che hanno potuto ricostruire l’ultimo episodio in termini temporali, inquadrandolo in un più ampio contesto di violenze subite in silenzio nell’ultimo anno, mai denunciate dalla vittima pur di mantenere l’integrità del nucleo familiare. La malcapitata ha raccontato di continue vessazioni subite, di percosse, di minacce gravi, a opera dal marito anche a volte con la minaccia di usare armi da taglio o oggetti contundenti, fino all’episodio che ha dato il coraggio alla donna di denunciare i fatti, mettendo a nudo il comportamento spesso brutale del marito, che poco prima del suo arresto, con un martello, durante un raptus di rabbia, si è avvicinato pericolosamente alla moglie minacciando di ucciderla se non avesse immediatamente abbandonato la congregazione religiosa. Il provvidenziale intervento del figlio, che fortunatamente in quel momento si trovava in casa, ha scongiurato probabili tragiche conseguenze. L’uomo è stato condotto al carcere di Siracusa, secondo disposizione dell’autorità giudiziaria competente. I carabinieri hanno anche ritrovato e sequestrato nell’abitazione dell’uomo un grosso coltello da cucina insieme a un martello utilizzati dall’uomo, per violenza psicologica nei confronti della vittima.
    Salvatore Pianciamore, 65enne

    Salvatore Pianciamore, 65enne

  • I carabinieri della stazione di Siracusa hanno arrestato Orazio Fichera, catanense, 43enne, in esecuzione di una ordinanza per l’aggravamento della misura cautelare emessa dalla 2° sezione penale della corte d’appello di Catania. Il provvedimento in questione è scaturito a seguito di un comportamento violento tenuto dallo stesso Fichera  in regime di arresti domiciliari a cui era sottoposto all’interno del reparto psichiatrico dell’ospedale civile “Umberto I” di Siracusa. L’arrestato è stato trasferito nel carcere di Siracusa, come disposto dalla autorità giudiziaria.
    Orazio Fichera, 43enne

    Orazio Fichera, 43enne

  • I militari della stazione carabinieri di Carlentini, nell’ambito dei consueti servizi di controllo del territorio predisposti dalla compagnia carabinieri di Augusta, hanno arrestato, in flagranza di reato, il pregiudicato Antonino Castiglia, 52enne poiché nascondeva, all’interno del suo garage, parti di carrozzeria e meccaniche di dubbia provenienza, alterati rispetto alla destinazione originale, in modo da ostacolare l’identificazione della loro provenienza. Nella fattispecie, gli operanti, durante un transito occasionale nei pressi della via in cui si trova l’abitazione dell’uomo, hanno notato che la presenza dei militari aveva turbato l’uomo. I carabinieri della stazione di Carlentini hanno proceduto a un accurato controllo conclusosi con il rinvenimento di una cospicua quantità di sportelli, paraurti e proiettori di profondità di sospetta provenienza. Il materiale ritrovato è stato sequestrato mentre l’uomo è stato rimesso in libertà non essendoci elementi che giustificassero l’applicazione di misure restrittive.
    Antonino Castiglia, 62enne

    Antonino Castiglia, 62enne

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA