#AnticrimineOggi

Succede a Siracusa e provincia: 5 novembre MATTINA

Carabinieri
5 nov 2016 - 12:16

SIRACUSA - Ecco i fatti più importanti di Siracusa e provincia:

  • I dati parlano da soli: il 31,3% degli italiani fra i 15 e i 64 anni ed il 51% degli studenti (fra i 15 ed i 19 anni) ritiene “facile o piuttosto facile” reperire, velocemente, una qualsiasi droga. Per quanto riguarda droghe quali eroina e cocaina l’uso è diffuso per tutte le fasce d’età, mentre è aumentata la percentuale di giovani che non manifesta disapprovazione per l’utilizzo di cannabis, che viene sempre considerata una “droga leggera”, quella da fumare semplicemente in compagnia, senza, a loro dire, particolari danni. Con riferimento alla cocaina, invece, un italiano su 1000 tra i 15 e i 64 anni ne fa un frequente uso, analogamente all’eroina; le percentuali più elevate sussistono fra gli studenti che ne fanno un uso frequente, grazie anche al costo poco elevato di questo stupefacente. Anche a livello locale l’utilizzo di stupefacenti è piuttosto diffuso per tutte le fasce d’età ed estrazioni sociali. I carabinieri della Compagnia di Siracusa quotidianamente sono impegnati nel contrastare e prevenire questo fenomeno, sia attraverso le numerose conferenze ed incontri nelle scuole, sia sulla “strada”. Solo nell’ultimo periodo sono stati segnalati alla Prefettura di Siracusa, quali assuntori, 38 persone di cui 7 donne. Infatti, durante i posti di controllo sono state rinvenute dosi di marijuana, “spinelli”, dosi di hashish e di cocaina. Nella giornata di ieri è stato denunciato in stato di libertà un 32enne di Siracusa, poiché a seguito di una perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di alcune dosi di hashish, 3 piantine di marjuana e dosi dello stesso stupefacente. Ovviamente sono continui i servizi per reprimere l’attività di spaccio nelle diverse zone della città e dei paesi limitrofi. 
  • Nella notte appena trascorsa, a seguito di segnalazione pervenuta sul numero di emergenza 112, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Augusta sono intervenuti presso l’area di servizio “AGIP” sulla SS 193 Augusta – Villasmundo dove quattro soggetti, a volto coperto, a bordo di due autovetture una BMW di colore grigio e una Lancia Delta di colore scuro, dopo aver sradicato con una grossa catena allacciata al gancio di traino della Lancia Delta, la grata esterna del Bar-Tabacchi annesso all’area di servizio, penetravano all’interno del locale asportando due “Slot Machine” da gioco. L’azione è stata fulminea, le due “Slot Machine” sono state prima trascinate per terra e subito dopo caricate in una delle due autovetture, facendo perdere le proprie tracce. In corso di quantificazione il danno esatto patito dall’esercizio. I Carabinieri hanno acquisito le immagini del sistema di videosorveglianza al fine di sviluppare ogni elemento utile alle indagini.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA