#AnticrimineOggi

Succede a Siracusa e provincia: 30 giugno POMERIGGIO

carabinieri
30 giu 2017 - 18:47

SIRACUSA – Ecco i fatti più importanti di questo pomeriggio a Siracusa e provincia.

  • Il generale di corpo d’armata Luigi Robusto, comandante interregionale carabinieri “Culqualber” con competenza su tutti i comandi della Sicilia e della Calabria, ha visitato il comando provinciale di viale Tica. A ricevere l’alto ufficiale, il comandante provinciale, col. Luigi Grasso, tutti gli ufficiali e una folta rappresentanza del personale dei reparti speciali dell’Arma in provincia, nonché dell’associazione nazionale carabinieri di Siracusa e della rappresentanza militare. Il generale, nel portare il proprio saluto ai militari, ha ribadito l’importanza della figura dei carabinieri a tutti i livelli, quale rappresentante delle Istituzioni nel quotidiano adempimento del proprio servizio e pertanto punto di riferimento del cittadino. Durante l’incontro con i militari, il generale ha tenuto a ringraziare il personale per l’impegno giornaliero svolto sul territorio, sottolineando l’importanza del ruolo dell’Arma nella risposta alle esigenze di sicurezza obiettivo che deve essere raggiunto anche rafforzando sempre più il rapporto di fiducia tra l’Arma e la popolazione. Infine il generale, ha invitato tutti i militari ad essere “cittadini esemplari” sia nel servizio che nella quotidianità della propria vita, così da essere sempre di esempio per tutti. Al termine dell’incontro l’alto ufficiale, che ha voluto pranzare insieme ai militari del comando provinciale, ha lasciato Siracusa per impegni lavorativi;
    ????????
  • Anche oggi, a causa delle elevate temperature, sono continuati i servizi dei carabinieri della Compagnia di Siracusa per prestare soccorso ai senza tetto, alle persone anziane e offrire loro anche il conforto di una bottiglia d’acqua per chi fosse stato sorpreso dalla morsa dell’afa e delle temperature torride. Come per l’inverno appena passato, anche per l’estate le caserme rimarranno aperte a disposizione di coloro che dovessero trovarsi in difficoltà a causa di un clima imprevedibilmente caldo e che non avesse punti di riferimento per superare i momenti di maggiore fatica. Anche oggi, a seguito di alcune chiamate pervenute alla centrale operativa del Comando Provinciale da cittadini che chiedevano consigli per affrontare al meglio le ore più calde del giorno o che si sono trovati in difficoltà a causa delle temperature, i militari della Compagnia hanno effettuato interventi di assistenza nelle zone di Piazza Santa Lucia, della Stazione Ferroviaria e di via Von Platen, dove sono state distribuite delle bottigliette d’acqua ad un senza tetto che chiedeva l’elemosina, al quale sono state indicate le strutture presenti in città alle quali rivolgersi per poter ricevere assistenza, nonché ad alcune persone più anziane. Il servizio di pronto intervento dei carabinieri continua ad essere in contatto con le strutture di riferimento dell’Azienda Sanitaria Provinciale per garantire la più idonea assistenza nel caso di persone che dovessero presentare malesseri dovuti al forte caldo e alla disidratazione;
     caldo 2
  • A Pachino, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato nella flagranza del reato di furto in abitazione Maurizio Tuzza, pachinese 40enne, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. Era circa l’ora di pranzo quando un abitante di una zona residenziale di Pachino, notando che la porta-finestra della casa di alcuni vicini era aperta, insospettito dal fatto che non vi fosse parcheggiata l’auto dei proprietari, contattava il 112 richiedendo l’intervento di una pattuglia per verificare l’eventuale presenza all’interno di malintenzionati. Immediatamente sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione di Pachino, già impegnati in servizio di perlustrazione sul territorio, i quali, entrati in casa, hanno bloccato l’uomo mentre era ancora intento a mettere a soqquadro i vari locali al fine di trovare oggetti di valore da rubare. Dopo essersi assicurati che l’uomo non avesse nascosto addosso nulla, i carabinieri hanno rintracciato i proprietari dell’abitazione, i quali hanno denunciato l’accaduto. Condotto in caserma, il malvivente è stato dichiarato in stato di arresto e condotto al carcere “Cavadonna” di Siracusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 
    Maurizio Tuzza, 40enne

    Maurizio Tuzza, 40enne

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA