#AnticrimineOggi

Succede a Siracusa e provincia: 29 maggio POMERIGGIO

Pomeriggiale Siracusa 29 maggio
29 mag 2017 - 17:31

SIRACUSA - Ecco le operazioni più importanti condotte dai carabinieri questo pomeriggio a Siracusa e provincia.

  • I carabinieri di Belvedere hanno arrestato in flagranza di reato John Wilfred, 32 anni, nigeriano, residente a Siracusa, incensurato, responsabile di violenza, lesioni e resistenza nei confronti di una guardia giurata in servizio nel centro commerciale “Auchan”. L’uomo si trovava nei pressi intento a chiedere l’elemosina e infastidire i clienti del centro commerciale. La guardia giurata lo ha così invitato ad allontanarsi, ma lo stesso ha reagito aggredendolo con schiaffi e pugni. Sul posto sono così intervenuti i militari che hanno prestato soccorso alla guardia giurata e arrestato il nigeriano che, su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.

  • Sempre all’interno del centro commerciale i carabinieri di Siracusa hanno arrestato Hester Di Mauro, 24 anni, di Priolo Gargallo, con precedenti di polizia specifici. La giovane è stata sorpresa a rubare all’interno del reparto di profumeria insieme a un altro soggetto. Vista l’esigua quantità della merce rubata ha deciso di pagarla, ma lo ha fatto utilizzando una banconota di 50 euro palesemente contraffatta. Immediatamente l’addetto alla cassa si è accorto della falsità della banconota e ha subito chiamato i carabinieri che l’hanno arrestata per spendita di moneta falsa. Come disposto dall’autorità giudiziaria la ragazza è stata sottoposta agli arresti domiciliari e denunciata per furto.
    HESTER DI MAURO

  • I carabinieri di Noto, nel corso di un servizio di prevenzione e controllo del territorio, hanno trovato nel centro abitato di Avola 49 cittadini extracomunitari, di presunta nazionalità siriana, verosimilmente sbarcati la scorsa notte. Da subito i militari, anche in considerazione della numerosa presenza di donne e bambini, si sono fatti avanti per dare loro la prima assistenza. A un certo punto è intervenuto personale del G.I.C.I.C. (Gruppo Interforze Contrasto Immigrazione Clandestina) della procura della Repubblica di Siracusa che ha preso in consegna i cittadini extracomunitari e si è occupato della loro identificazione e della corretta sistemazione.

  • Dopo la richiesta di intervento di un cittadino che aveva segnalato del fumo nero uscire da un’abitazione del centro urbano di Noto, i carabinieri sono intervenuti in ronco Fiordaliso, dove all’interno di un cortile di una casa si era sviluppato un incendio. I militari, che sono riusciti ad accedere all’interno dell’abitazione, fortunatamente hanno da subito potuto verificare come la costruzione fosse disabitata e come le fiamme si erano sviluppate da un recipiente in cemento che conteneva solo rifiuti. Le cause dell’incendio, domato dai vigili del fuoco di Noto, sono ancora in corso d’accertamento e i carabinieri stanno effettuando tutte le verifiche del caso finalizzate a individuare se le fiamme possano essere state appiccate da qualcuno che possa essersi trovato all’interno dell’abitazione. Fortunatamente alla struttura sono stati provocati solo lievi danni.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA