#AntcrimineOggi

Succede a Siracusa e provincia: 24 febbraio, POMERIGGIO

siracusa 24 02
24 feb 2017 - 17:37

SIRACUSA - Ecco i fatti di cronaca più rilevanti a Siracusa e provincia di questo pomeriggio.

Avola: controlli dei carabinieri, una persona tratta in arresto per detenzione di sostanza stupefacente ed artifizi pirotecnici.

Proseguono i servizi dei Carabinieri della Compagnia di Noto finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati, con particolare riguardo al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Negli ultimi giorni i Carabinieri hanno continuato a sorvegliare il territorio del comune di Avola, attuando un articolato servizio impiegando, in sinergia tra di loro, militari in uniforme e personale in abiti civili, effettuando numerosi posti di controllo alla circolazione stradale, attraverso una serie di perquisizioni finalizzate alla ricerca di armi, refurtiva e sostanze stupefacenti.

In particolare i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e fabbricazione o commercio abusivi di materie esplodenti Graziano Morale, 31enne avolese, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia.

MORALE GRAZIANO CL.1986

Nello specifico, i Carabinieri, impiegati in servizio di perlustrazione nei pressi di terreni dove erano stati segnalati numerosi furti di agrumi, hanno sottoposto a controllo l’uomo, risultato essere il proprietario di un terreno adibito a limoneto con annessa abitazione di campagna. L’uomo fin da subito è apparso stranamente nervoso ed insofferente nei confronti dei militari i quali, insospettiti da tale atteggiamento, hanno avviato una perquisizione personale e domiciliare che ha prodotto il seguente risultato: attentamente nascosto in un pozzetto prefabbricato in cemento, “protetto” da tubi di derivazione per l’irrigazione, i militari hanno trovato oltre 1 kg di marijuana essiccata in fiori, attentamente confezionata in una busta in cellophane, solitamente utilizzata per riporre biancheria sottovuoto, il tutto al fine di evitare il propagarsi dell’odore tipico della sostanza ed eludere eventuali controlli di polizia. Inoltre, nel prosieguo delle operazioni di perquisizione effettuate all’interno dell’abitazione, i Carabinieri hanno rinvenuto, in due scatoloni riposti sotto il letto di una camera, diverse confezioni di materiale pirotecnico di varia natura contenenti complessivi 6 kg di polvere pirica: materie esplosive che, sebbene destinate alla libera vendita, per quantità e modalità di conservazione e stoccaggio in un unico luogo privo di ogni qualsivoglia forma di protezione, rappresentavano un serio pericolo per l’incolumità delle persone.

Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio del caso mentre il materiale pirotecnico, previa autorizzazione dell’A.G., sarà prontamente distrutto. Condotto in caserma, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e, al termine delle formalità di rito, è stato condotto nella propria abitazione al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Siracusa.

I Carabinieri continueranno a prestare la massima attenzione allo specifico settore organizzando periodicamente mirati servizi preventivi e repressivi.

NOTO: ruba un ciclomotore, arrestato dai carabinieri.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NORM della Compagnia di Noto hanno arrestato, per il reato di furto aggravato, Vincenzo Distefano, 25enne di Avola, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia.

DI STEFANO VINCENZO CL 92

Il giovane, recatosi a Noto, aveva rubato un ciclomotore manomettendo il blocchetto d’accensione per poi allontanarsi a bordo del mezzo.

Ma il proprietario, che nel frattempo stava uscendo di casa, ha visto l’autore del furto che si allontanava a bordo del proprio scooter ed ha immediatamente contattato il 112 richiedendo l’intervento di una pattuglia, riferendo anche che il veicolo era dotato di dispositivo Gps.

Grazie alle indicazioni fornite dalla vittima i militari hanno immediatamente riconosciuto l’autore del reato ed hanno avviato le ricerche del caso: seguendo il percorso del Gps i militari hanno intercettato Distefano mentre faceva rientro ad Avola.

Ma il giovane, non ottemperando all’alt intimatogli dal personale operante che lo aveva raggiunto, si è dato alla fuga per le vie del paese, venendo poco dopo rintracciato e bloccato mentre tentava di far rientro a casa dopo aver parcheggiato il mezzo a poca distanza.

Condotto in caserma, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e, al termine delle formalità di rito, condotto nella propria abitazione al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Siracusa. Il ciclomotore è stato restituito al legittimo proprietario.

LENTINI: deve scontare anni 1 e mesi 11 di reclusione, arrestato dai carabinieri.

I Carabinieri della Compagnia di Augusta hanno arrestato Alfio Christian Stuto, 38 enne, di Lentini, disoccupato, pregiudicato, in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso il 23 febbraio 2017 dal Tribunale di Siracusa, dovendo scontare 1 anno e 11 mesi di reclusione perché riconosciuto colpevole del reato di spaccio di sostanze stupefacenti commesso nel 2015.

STUTO Alfio Christian cl. 79

Il provvedimento restrittivo è scaturito a seguito dell’arresto dell’uomo effettuato nel mese di febbraio 2015 dai Carabinieri di Lentini che nel corso di una perquisizione domiciliare avevano trovato, nascosto all’interno di un comodino, circa 220 grammi di hashish già pronto per essere immesso nel mercato, nonché tutto l’occorrente per il confezionamento della sostanza.  

L’arrestato è stato tradotto nella casa di reclusione Cavadonna di Siracusa.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA