#AnticrimineOggi

Succede a Siracusa e provincia: 17 luglio POMERIGGIO

carabinieri-gazzella 17 luglio
17 lug 2017 - 16:47

SIRACUSA - Ecco le operazioni più importanti condotte dai carabinieri questo pomeriggio a Siracusa e provincia. 

  • I carabinieri di Cassibile hanno arrestato in flagranza di reato, Pierluigi Sanfilippo, 21 anni, di Siracusa, incensurato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri, che da tempo tenevano d’occhio un casolare dove presumibilmente veniva coltivata della marjuana, hanno sorpreso il 21enne mentre innaffiava delle piantine di marjuana che si trovavano nel cosiddetto stadio di “fase vegetativa”, momento cardine per la crescita di una pianta di Cannabis. Inoltre, all’interno della struttura e grazie alla meticolosa ricerca dei carabinieri, in una cavità del muro è stata ritrovata anche una busta in plastica con 48 grammi di marijuana, essiccata e pronta per lo spaccio. Tutto lo stupefacente è stato sequestrato, mentre Sanfilippo, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Spaccio arresto

  • I carabinieri di Lentini hanno arrestato Vincenzo Modica, 32 anni, del luogo. L’uomo deve espiare una pena di 3 mesi di reclusione per il reato di ricettazione, commesso a Lentini nel 2009. L’arrestato è stato ristretto agli arresti domiciliari.
MODICA Vincenzo cl. 80

Vincenzo Modica, 32 anni

  • A Carlentini, i militari hanno tratto in arresto in flagranza di reato Simone Cammarata, 29 anni, del luogo. Nel corso di una perquisizione nella sua abitazione, i carabinieri hanno trovato un revolver di fabbricazione artigianale privo di marchio di fabbrica e numero di matricola identificativo, nascosto dentro un mobile. Inoltre c’erano munizioni di vario calibro, sei coltelli di genere vietato, tre pistole a salve, prive del tappo rosso, 25 grammi di marijuana, materiale idoneo per pesatura e confezionamento della droga. Sulla base di quanto emerso, l’uomo è stato arrestato e condannato agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria. Le armi trovate e sequestrate saranno sottoposte agli opportuni esami tecnico balistici che ne potrebbero stabilire l’eventuale utilizzo in pregresse azioni criminose.
CAMMARATA Simone cl. 88

Simone Cammarata, 29 anni

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA