#AnticrimineOggi

Succede a Siracusa e provincia: 15 giugno POMERIGGIO

carabinieri
15 giu 2017 - 18:06

SIRACUSA - Ecco le operazioni più importanti condotte dai carabinieri questo pomeriggio a Siracusa e provincia.

  • I carabinieri di Floridia hanno nuovamente arrestato in flagranza di reato Gioacchino Monachella, 30 anni, già sottoposto agli arresti domiciliari. Infatti, Monachella era stato arrestato due giorni fa per evasione e ancora il giorno prima per violazione delle prescrizioni della sorveglianza speciale, alla quale è sottoposto. In tale circostanza, a seguito di un controllo della pattuglia dei militari, l’uomo è stato trovato in evidente stato di ebrezza ed in possesso di un coltello a serramanico. Monachella è stato sorpreso a bordo del suo ciclomotore per le vie del paese. Lo stesso ha tentato di sottrarsi al controllo dei carabinieri, ma è stato fermato ed arrestato. 
Gioacchino Monachella (30)

Gioacchino Monachella (30)

  • Rosolini, i carabinieri hanno dato esecuzione ad un’ordinanza cautelare arrestando Concetto Iozia, 42enne, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia.
    L’uomo è ritenuto responsabile dei reati di lesioni personali aggravate, maltrattamenti in famiglia ed estorsione nei confronti del padre. Nello specifico, Iozia avrebbe aggredito più volte il padre, minacciandolo anche di morte, al fine di farsi consegnare delle somme imprecisate di denaro. Diversi gli episodi di violenza ricostruiti dai carabinieri, l’ultimo dei quali avvenuto lo scorso 22 maggio, quando Iozia ha colpito ripetutamente con un bastone in legno il padre al volto, a causa di una risposta negativa da parte di quest’ultimo all’ennesima richiesta di denaro. Non riuscendo più a gestire questa situazione che andava sempre più degenerando, e temendo ormai per la propria incolumità, l’uomo ha chiesto aiuto ai carabinieri, denunciando le vessazioni subite. I successivi accertamenti hanno consentito di ricostruire la dinamica dei fatti, riscontrando la frequenza delle condotte criminose dell’arrestato, raccogliendo elementi sufficienti a sostenere la misura cautelare emessa dal Gip. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto nel carcere “Cavadonna” di Siracusa, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

Concetto Iozia (42)

Concetto Iozia (42)

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA