#AnticrimineOggi

Succede a Siracusa e provincia: 13 settembre POMERIGGIO

Carabinieri-aulla
13 set 2017 - 17:01

SIRACUSA - Ecco le operazioni condotte dai carabinieri a Siracusa e provincia:

  • I carabinieri di Palazzolo Acreide e di Pachino, impegnati in servizio di perlustrazione, hanno arrestato in flagrante per evasione due giovani, già noti alle forze dell’ordine per i loro precedenti di polizia ed attualmente sottoposti agli arresti domiciliari. I militari hanno fatto dei controlli a casa di Andrea Catania, 21 anni, trovando il ragazzo fuori intento a d ascoltare la musica. Lui, ammettendo le proprie responsabilità, ha replicato dicendo che il suo comportamento era dovuto all’assenza di internet nella sua abitazione. Condotto in caserma, il giovane è stato dichiarato in stato di arresto e successivamente portato di nuovo nella sua abitazione agli arresti domiciliari. Sorte diversa è toccata a Maicol Zisa, 24 anni, che, trovato al di fuori della propria abitazione di Pachino, è stato arrestato dai carabinieri e rinchiuso nel carcere “Cavadonna” di Siracusa.

Catania AndreaZisa Maicol

Andrea Catania, 21 anni, e Maicol Zisa, 24 anni

  • I carabinieri di Noto hanno effettuato un servizio di controllo del territorio per la prevenzione dei reati contro il patrimonio, specialmente per il furto di energia elettrica ai danni della rete pubblica. I militari hanno arrestato in flagrante Corrado Cannarella, 40 anni, proprietario del “Bar Vecchia Stazione”, dove è stato trovato un potente magnete che alterava la misurazione dell’erogazione dell’energia elettrica all’esercizio commerciale. Successivamente, i tecnici ENEL hanno ripristinato lo stato dei luoghi ed installato un nuovo contatore, mentre Cannarella è stato arrestato e poi rimesso in libertà, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria. 
CANNARELLA CORRADO CL. 1977

Corrado Cannarella, 40 anni

  • I carabinieri di Noto hanno arrestato in flagrante per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti Vincenzo Miloro, 41 anni, perché aveva 120 dosi di marijuana e di materiale atto al confezionamento, tra cui diverse bustine in cellophane ed un bilancino di precisione. Da tempo i militari tenevano sotto controllo l’uomo e, dopo aver notato un avvicinamento sospetto da parte di alcuni giovani a bordo di un motorino, i carabinieri hanno fatto irruzione e perquisito l’uomo. Quanto trovato è stato sequestrato. L’arrestato è stato portato nella sua abitazione agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo al tribunale di Siracusa.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA