#AnticrimineOggi

Succede a Siracusa e provincia: 13 marzo POMERIGGIO

carabinieri 13 matzo siracusa
13 mar 2017 - 18:21

SIRACUSA - Carabinieri: ecco le operazioni più importanti di questo pomeriggio.

  • I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Siracusa hanno arrestato Alessandro D’Agata, 37 anni, di Siracusa, pregiudicato, e con precedenti di polizia specifici, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I carabinieri impegnati a pattugliare la parte nord della città hanno sorpreso l’uomo mentre cedeva dello stupefacente ad un assuntore locale. Alla vista della pattuglia i due hanno tentato di darsi alla fuga. L’assuntore è stato subito fermato e trovato in possesso di due dosi di cocaina e una di hashish e segnalato alla locale Prefettura. L’imputato a seguito di una perquisizione personale, è stato trovato in possesso della somma di 270 euro presumibile provento dell’attività di spaccio. L’Autorità Giudiziaria di Siracusa, al termine delle incombenze di rito, ha disposto l’immediata liberazione dell’uomo.
Alessandro D'Agata

Alessandro D’Agata, 37 anni

  • I carabinieri della Stazione di Rosolini hanno arrestato per il reato di furto aggravato Tony Cassola, 28 anni, Adile Danine, 30 anni, e Ayoub Krichi, 20 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine per i loro precedenti di polizia. I tre uomini avevano parcheggiato la propria auto a ridosso di un terreno adibito a limoneto e, dopo essersi introdotti all’interno, avevano raccolto in tutta fretta circa 500 kg di limoni riponendoli in 9 sacchi di iuta che erano già stati caricati sul mezzo pronti per essere portati via. Ma alcuni passanti, insospettiti dall’orario insolito per raccogliere limoni, facevano una segnalazione al numero di emergenza 112 richiedendo l’intervento di una pattuglia. All’arrivo dei carabinieri, i tre uomini non hanno potuto far altro che ammettere le proprie responsabilità. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario. Al termine delle formalità di rito gli arrestati sono stati ricondotti nelle rispettive abitazioni con il regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Siracusa.
3 arrestati

Yaoub Krichi, 20 anni – Adil Danine, 30 anni – Tony Cassola, 28 anni

  • I Carabinieri della stazione di Rosolini hanno rintracciato ed arrestato Fethi Nhari, cittadino tunisino di 34 anni, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. L’uomo deve espiare la pena detentiva di 5 mesi e 8 giorni di reclusione per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, reato commesso a Roma nell’aprile del 2014. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto nel carcere “Cavadonna” di Siracusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
NHARI CL 83

Fethi Nhari, 34 anni

  • I carabinieri della Compagnia di Augusta hanno arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia Anthony Finocchio, 22enne di Villasmundo, nullafacente e pregiudicato. I militari della Stazione carabinieri di Villasmundo, su segnalazione pervenuta al numero di emergenza 112, sono intervenuti in quel centro per una violenta lite familiare tra la madre ed il figlio. Sul posto, i carabinieri hanno trovato la donna in casa terrorizzata e piuttosto malconcia dalle percosse ricevute. Trasportata d’urgenza all’Ospedale di Augusta, veniva ricoverata con una prognosi di 40 giorni. A seguito dell’attività investigativa, i militari dell’Arma hanno accertato che i maltrattamenti, fisici e verbali, erano stati ripetuti nel tempo. L’arrestato, su disposizione dell’A.G., è stato è stato tradotto nel carcere di Siracusa.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA