#AnticrimineOggi

Succede a Palermo e provincia: 20 giugno POMERIGGIO

carabinieri
20 giu 2017 - 14:37

PALERMO – Ecco i fatti di cronaca più importanti a Palermo e provincia.

  • Tre palermitani erano entrati in una rosticceria del lungomare ed avevano ordinato arancine e altro prelibato cibo, ma arrivati alla cassa la titolare insieme ai carabinieri scopre che la banconota da 50 euro era falsa. A Cefalù, tre palermitani di 37, 28 e 19 anni avevano cercato di truffare la titolare che in quel momento era indaffarata con i tanti clienti in fila. Tuttavia i carabinieri, che stavano già seguendo il trio per via del loro modo di fare sospetto, hanno immediatamente chiesto alla titolare di consegnare la banconota accertandosi così la falsità del denaro. I tre sono stati condotti in caserma e perquisiti, scoprendo così altre otto banconote dello stesso taglio. Perciò il denaro falso è stato sequestrato ed i tre uomini sono stati tratti in arresto.

Succede a Palermo e provincia: 20 giugno MATTINA

  • A Mondello e Valdesi, mete molto conosciute dai turisti, i carabinieri hanno dato inizio ai controlli sulle spiagge per la stagione balneare: il risultato è stata una denuncia. Si tratta di un 58enne che andava a spasso con un coltello, non sapendo fornire ai carabinieri una motivazione plausibile. I militari inoltre hanno sanzionato ben 7 venditori abusivi( 3 italiani e 4 stranieri) ai quali sono stati sequestrati mezzi e attrezzature, per un totale di 5.778 euro.

Succede a Palermo e provincia: 20 giugno MATTINA

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA