#AnticrimineOggi

Succede a Messina e provincia: 25 gennaio MATTINA

Controlli Carabinieri foto repertorio
25 gen 2017 - 12:51

MESSINA - Ecco le operazioni condotte dai carabinieri a Messina e provincia:

  • I carabinieri di Taormina hanno arrestato un cittadino di Francavilla di Sicilia che durante un controllo alla circolazione stradale, non sottostando all’ordine di fermarsi all’alt impostogli dai militari, è fuggito tentando di far perdere le proprie tracce. Il conducente poi, sotto l’effetto di alcool e stupefacenti, a causa del ghiaccio presente sul manto stradale ha perso il controllo della vettura terminando la marcia contro un muro di recinzione in pietra.
    I militari cosi, dopo aver soccorso il soggetto, sceso illeso dall’autovettura, gli hanno ritirato la patente con relativa denuncia per guida in stato di ebbrezza da alcol e da sostanze stupefacenti e lo hanno poi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.
  • I carabinieri di S.Teresa di Riva hanno arrestato a Furci Siculo un giovane di 26 anni del posto per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Il ragazzo, in seguito ad una perquisizione locale e domiciliare, è stato trovato in possesso di diverse confezioni di marijuana già pronte per essere immesse sul mercato illegale.
  • Sempre i carabinieri di S.Teresa di Riva hanno arrestato un cittadino di 30 anni per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Dovrà adesso rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente nel giudizio di convalida davanti alla competente autorità giudiziaria. 
  • Numerose inoltre le patenti ritirate e le persone segnalate al prefetto quali assuntori di sostanze stupefacenti per uso personale. Altrettanto numerosi i controlli nei locali della fascia costiera. Anche questa mattina sono stati effettuati fitti controlli e perquisizioni a tappeto nella valle dell’Agrò. Oltre trenta militari dell’Arma impegnati sia nell’attività repressiva, che in quella preventiva tramite numerosi controlli a persone, veicoli e locali notturni.     

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento