#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: martedì 29 novembre MATTINA

polizia-e-carabinieri-29-novembre
29 nov 2016 - 13:07

CATANIA - Carabinieri e polizia: ecco le operazioni più importanti di questa mattina.

  • I Carabinieri della Compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato il 22enne catanese Massimo Grasso, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il reo dopo aver creato un tubetto dotato di calamita ed averlo riempito di dosi di “cocaina” lo ha attaccato sotto un cassonetto dei rifiuti prelevando di volta in volta le dosi richieste dagli assuntori di turno. I carabinieri, osservandone l’espediente, hanno successivamente deciso di intervenire recuperando il cilindro porta-droga con all’interno 15 dosi di cocaina. Il giovane, perquisito, è stato trovato in possesso di 20 euro, incassati dalla prima cessione. La droga ed il denaro sono stati sequestrati mentre l’arrestato è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.
massimo-grasso

Massimo Grasso, 22 anni

  • I Carabinieri della Stazione di Catania Nesima hanno arrestato il 50enne catanese Gaetano Zitiello, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Catania. Grazie alle informative dei militari dell’Arma, che puntualmente hanno evidenziato come il personaggio in più occasioni aveva violato i doveri inerenti la misura preventiva cui era sottoposto, il giudice, su proposta del magistrato titolare dell’indagine, ha emesso il provvedimento cautelare ordinando l’arresto e la reclusione del giovane nel carcere di Catania Piazza Lanza.
gaetano-zitiello

Gaetano Zitiello, 50 anni

  • I Carabinieri della Compagnia di Catania Fontanarossa hanno arrestato il 23enne Giuseppe Fichera, ritenuto responsabile di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I militari del Nucleo Operativo hanno beccato il giovane spacciatore mentre in collegamento radio con la vedetta vendeva droga ai clienti di turno. Bloccato e perquisito è stato trovato in possesso della ricetrasmittente, di 38 dosi di cocaina, 80 euro in contanti, incassati dalla vendita dello stupefacente, il tutto opportunamente posto sotto sequestro. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato tradotto nel carcere di Catania Piazza Lanza.
giuseppe-fichera

Giuseppe Fichera, 23 anni

  • Il personale delle Volanti di Catania ha arrestato il pregiudicato Domenico Sanfilippo, catanese di 24 anni, responsabile del reato di evasione dagli arresti domiciliari e di furto di auto. Gli agenti delle Volanti, pattugliando le vie del quartiere della “Civita”, giunti in piazza Cutelli hanno notato un soggetto che camminava tranquillamente, però, alla vista della volante che transitava per via Vittorio Emanuele, accelerava il passo, dirigendosi nella parte opposta, per poi ritornare in direzione di piazza Cutelli, cercando di allontanarsi per eludere un eventuale controllo di polizia.  Gli agenti si sono subito insospettiti per questa particolare condotta e, scesi dall’auto di servizio, hanno invitato l’individuo a fermarsi. Il giovane, però, ha iniziato a correre, infilandosi tra gli stretti vicoli del centro storico. Il fuggiasco, comunque tallonato dagli operatori di polizia, è stato individuato e bloccato in breve tempo in via San Gaetano. Durante la fuga il soggetto si è disfatto della borsa e del giubbotto che sono stati recuperati dagli agenti. All’interno della borsa gli agenti hanno trovato un portafogli di colore nero con i documenti personali che erano appena stati asportati dal malvivente da un’auto che aveva forzato. In Questura poco dopo è giunto il proprietario di ciò che si è rivelato essere il bottino di un furto su un’auto in sosta: il giubbotto e la borsa, infatti, erano stati “prelevati” da una macchina che il ragazzo aveva da poco forzato. Dopo una notte in camera di sicurezza, l’arrestato è stato condotto in udienza per la “direttissima”.
  • Gli uomini delle Volanti di Catania hanno arrestato Salvatore Castaglia, catanese di 28 anni, “beccato” intorno alle ore 05:40 in via della Concordia, nonostante fosse condannato agli arresti domiciliari. I poliziotti lo hanno notato quando alla vista della Volante si è girato repentinamente, correndo verso uno stabile vicino. Tempestivamente il ragazzo è stato bloccato sulle scale dell’edificio, identificato e controllato. In Questura è stato formalizzato l’arresto e disposta dal P.M. l’udienza per direttissima.

 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA