#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 8 settembre POMERIGGIO

carabinieri
8 set 2016 - 18:01

CATANIA - Carabinieri, ecco i fatti di cronaca più importanti del pomeriggio:

  • Una serie di controlli messi in atto dai carabinieri della tenenza di Mascalucia ha consentito di portare a termine due distinte operazioni nel territorio di competenza, finalizzate al contrasto dello spaccio di stupefacenti. A finire in manette è stato il 37enne Carmelo Russo, del posto, al quale i militari, perquisendo l’abitazione, hanno rinvenuto e sequestrato due piante di canapa indiana alte quasi 2 metri e del peso complessivo di un chilo, due barattoli in vetro contenenti 15 grammi di “marijuana” e, per finire, due dosi pronte ad essere smerciate. L’arrestato, in attesa della direttissima, è stato posto agli arresti domiciliari. Denunciato anche un pregiudicato 19enne del posto, trovato in casa con due piante di marijuana di 50 cm circa ed alcuni grammi di marijuana ancora in fase di confezionamento. Per entrambi l’accusa è di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.                                                                                        droga-mascaluciarusso_carmelo_06_10_1978                                         
  • Grazie al fiuto del pastore tedesco “Indic” del Nucleo Cinofili di Nicolosi, i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Acireale, nel corso di un servizio antidroga in Aci Catena, hanno rinvenuto nell’abitazione di un 34enne del luogo e successivamente nelle due autovetture a lui in uso, tre piante di canapa indiana dell’altezza di un metro e venti, un bilancino di precisione e 330 grammi di “marijuana” già essiccata e pronta per essere confezionata e smerciata. La droga e il materiale sono stati sequestrati. L’uomo, posto in stato di arresto per coltivazione illecita e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, attende il giudizio per direttissima agli arresti domiciliari.20160907_201444 img-20160908-wa0004
  • I carabinieri della Stazione di Giarre hanno arrestato la 55enne Concetta Giovanna La Mattina, del posto, in esecuzione di un ordine per l’espiazione di pena detentiva emesso dalla corte d’appello di Reggio Calabria. Condannata per furto, invasione di terreni o edifici, deturpamento e imbrattamento di cose altrui, reati commessi a Catania e Reggio Calabria tra il 2004 e il 2011, dovrà espiare una pena di un anno di reclusione. L’arrestata è stata ristretta ai domiciliari.                                               la-mattina-concetta-giovanna-23-06-1961

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA