#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 7 settembre MATTINA

MATTINALE 7 settembre
7 set 2017 - 13:30

Ecco le operazioni condotte da polizia e carabinieri a Catania e provincia:

  • I carabinieri di Calatabiano hanno arrestato in flagrante Pasquale Foro, 20enne, (a sinistra in foto) Rosario Paolo Currenti, 19enne, (a destra in foto) entrambi di Taormina, a Messina, Rosa Guarnera, 28enne, ed un 40enne, del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La notte scorsa, i militari, durante un servizio di controllo del territorio, hanno notato i quattro a bordo di una Lancia aggirarsi in modo sospetto nei pressi di un residence in via Garibaldi. I malviventi accortisi della presenza dei militari hanno tentato la fuga, lanciando dal finestrino una busta, venendo però subito raggiunti e bloccati. La busta è stata immediatamente recuperata ed è risultato contenesse 25 grammi di cocaina. Inoltre i carabinieri nell’auto hanno rinvenuto un’altra busta contenente 1.700 grammi di marijuana, altri 250 grammi di cocaina, 3 bilancini elettronici di precisione, 2 sigillatrici per sottovuoto e vario materiale utilizzato per il confezionamento della droga, che sono stati sequestrati. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati associati nel carcere di Piazza Lanza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria;

droga Calatabiano

  FORO pASQUALEGUARNERA Rosacurrenti rosario paolo

  • Il personale delle volanti dell’U.P.G.S.P. ha tratto in arresto Massimiliano Maccarone, pregiudicato, 37enne sorpreso durante le operazione di scarico di merce rubata, contenuta all’interno di un furgone, anch’esso di provenienza furtiva. In particolare, a seguito di una nota diramata da questa Sala Operativa, una pattuglia è andata in Viale Moncada e, dal retro di un condominio, ha individuato la presenza del furgone sospetto con un individuo a bordo. Quest’ultimo ha messo in moto il mezzo e ha tentato la fuga senza riuscirci, grazie allo sbarramento delle vie di fuga efficacemente realizzato dai due operatori. Ciononostante, anziché arrendersi il soggetto ha proseguito la fuga a piedi, opponendo resistenza attiva ai poliziotti, che sono riusciti definitivamente a bloccarlo dopo una pericolosa colluttazione. Successivamente identificato, l’uomo è stato trovato possesso di tre piccoli coltelli a serramanico e di variegato materiale da pesca, del valore di circa 2000 euro, è stato arrestato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e denunciato a piede libero per i reati di ricettazione in concorso con persona rimasta ignota e possesso abusivo di armi;
  • La polizia di Acireale, ha tratto in arresto Carmelo Piro,19enne, per detenzione ai fini dello spaccio di sostanza stupefacente. In particolare, il giovane è stato fermato nell’area di edilizia popolare in via Aci Bonaccorsi, frazione di Aci Platani, dove, alla vista degli Agenti, mostrava un evidente stato di apprensione. A seguito di controllo, è stato rinvenuto indosso allo stesso un composto bianco in pietra, di forma sferica, corrispondente alla cocaina, non ancora tagliata, del peso di 30 grammi, è stata, inoltre, rinvenuta e sequestrata una somma di denaro ritenuta provento dell’ attività illecita di spaccio. L’arrestato, dopo le formalità di rito e previo disposizione dell’A.G., è stato condotto dagli Agenti presso le Camere di Sicurezza della Questura di Catania, dove rimarrà in attesa di essere sottoposto a giudizio per direttissima davanti al Tribunale di Catania;
  • Negli Uffici del commissariato di P.S. Centrale, si è presentata una turista, proveniente da Milano, che ha riferito in lacrime di aver dimenticato sulla linea “Alibus” – che effettua il collegamento con l’aeroporto – la propria borsa contenente 4 carte di credito, 1 bancomat, soldi, documenti personali nonché il proprio telefono cellulare ed il biglietto aereo di ritorno. Il personale del commissariato si è prontamente attivato allertando l’equipaggio in servizio di Volante che ha subito raggiunto lo scalo di Fontanarossa e, dopo un rapido accertamento, è riuscito a rintracciare l’autobus utilizzato dalla signora, recuperando la borsa con tutto il suo contenuto. La borsa è stata restituita alla proprietaria che, esternando tutta la sua riconoscenza ai poliziotti, ha potuto proseguire serenamente le proprie vacanze in questo capoluogo.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA