#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 6 agosto MATTINA

succede a catania
6 ago 2016 - 12:10

CATANIA - I fatti di cronaca più importanti di questo sabato 6 agosto mattina:

  • Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, unitamente a personale dell’Ufficio Immigrazione, hanno arrestato una donna nigeriana, Ikhuedo Aganmwonyi di 46 anni. la quale era colpita da un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti e da un contestuale ordine di esecuzione emesso il 14 maggio 2007 dall’Ufficio Esecuzione Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo. La donna deve scontare una condanna di nove anni e sei mesi di carcere per i reati di lesioni personali ed estorsione, commessi nel periodo dal 1992 al 2001 quando risiedeva a Catania. Quando ieri si è presentata all’Ufficio Immigrazione della Questura, per regolarizzare la sua posizione sul territorio nazionale dopo essere sbarcata in questo capoluogo nel mese di giugno, gli agenti hanno subito esperito gli accertamenti di routine che hanno evidenziato il mandato di cattura pendente nei confronti della cittadina straniera. 
Ikhuedo Aganmwonyi

Ikhuedo Aganmwonyi

  • Il personale delle Volanti, libero dal servizio, ha arrestato il catanese Giordano Monaco di 20 anni, responsabile del reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane era stato notato dagli agenti, in via Crociferi, all’altezza della scalinata Alessi in pieno centro storico, proprio nel momento in cui consegnava ciò che è subito sembrato essere sostanza stupefacente ad un altro ragazzo. Il gesto che ha catturato l’attenzione dei poliziotti è stato quello che il pusher ha fatto quando ha tirato fuori dall’interno dei pantaloni (proprio come se ciò che aveva preso fosse nascosto negli slip) qualcosa che ha consegnato all’altro giovane da cui ha ricevuto una banconota da 10 euro. Uno scambio in piena regola, quindi, per il quale gli agenti sono entrati immediatamente in azione, bloccando i due. Alla perquisizione personale, lo spacciatore è stato trovato in possesso di 5 dosi di marijuana, nascosta proprio negli indumenti intimi, e di 30 euro, verosimilmente provento dello spaccio. Anche l’acquirente è stato controllato e, dopo aver ammesso di avere appena acquistato lo stupefacente dal pusher, è stato sanzionato amministrativamente ai sensi dell’art. 75 D.P.R. 309/1990. Il ragazzo è stato arrestato e, su disposizione del Pubblico Ministero di turno, posto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito della direttissima.
Giordano Monaco

Giordano Monaco

  • Alle ore 07,30 di stamattina, gli agenti del Commissariato di Adrano hanno arrestato il cittadino rumeno Marcel Sandel Nicotra, di 25 anni, per ricettazione di un’auto rubata, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. L’uomo, che era stato fermato per un controllo avendo mostrato di essere in evidente stato di ebrezza, ha iniziato a inveire contro gli agenti, aggredendoli con calci e pugni. Dopo una concitata colluttazione, però, è stato immobilizzato e condotto in Commissariato, dove è risultato che l’auto su cui viaggiava, una Peugeot 207 di colore grigio, era stata rubata tre giorni fa a Santa Maria di Licodia. L’imputato, su disposizione del P.M. di turno, dopo le formalità di rito è stato presso il Tribunale di Catania per il giudizio direttissimo.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA