#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 30 giugno MATTINA

polizia_carabinieri
30 giu 2016 - 12:21

CATANIA - Polizia e carabinieri: ecco i fatti di cronaca più importanti della mattina.

  • Ieri sera, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale hanno arrestato, in flagranza, un 35enne ed un 30enne, entrambi catanesi, responsabili di furto aggravato in concorso. I due ladri sono stati intercettati dall’equipaggio di una “gazzella” mentre percorrevano la via Passo Gravina a bordo di una Ford Fiesta, rubata poco prima in via Edmondo De Amicis. L’auto recuperata è stata restituita al legittimo proprietario.
  • I Carabinieri della Compagnia di Piazza Dante hanno arrestato, in flagranza, il 53enne Agatino Di Mauro ed il 34enne Agatino Muni, entrambi catanesi, ritenuti responsabili del reato di evasione. Sono state le pattuglie del Nucleo Operativo a riconoscerli e fermarli mentre a piedi percorrevano, rispettivamente, le vie Abate Ferrara e Belfiore, nel quartiere popolare di San Cristoforo, violando il regime detentivo al quale erano sottoposti. Gli arrestati, in attesa della direttissima, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.
    Arrestati
  • I Carabinieri della Stazione di Adrano (CT) hanno arrestato un bracciante agricolo di 36 anni, del posto, in esecuzione di una misura cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Catania. L’uomo è ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia, commesso nei confronti della ex moglie nel periodo aprile-giugno di quest’anno. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.
  • I Carabinieri della Stazione di Biancavilla (CT) hanno arrestato il 29enne Francesco Cannavò, di Belpasso (CT), in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Catania. Il giovane, attualmente sottoposto a detenzione domiciliare in una comunità terapeutica di Biancavilla, è stato raggiunto dal provvedimento del giudice che gli ha revocato il beneficio ordinandone l’arresto e la reclusione nel carcere di Catania Piazza Lanza.
    Arrestati
  • La Squadra Mobile – Sezione “Criminalità Organizzata” – Squadra “Catturandi” ha arrestato Michael Giuseppe Magliuolo di 24 anni. L’uomo dovrà espiare la pena di 2 anni, 2 mesi e 21 giorni di reclusione per furto aggravato ed estorsione, con il metodo del c.d. “cavallo di ritorno”.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA