#AnticrimeOggi

Succede a Catania e provincia: 3 giugno MATTINA

Cocaina2
3 giu 2016 - 11:57

CATANIA – Polizia e carabinieri: ecco i fatti di cronaca più importanti della mattinata.

  • In manette Giuseppe Ciappazza, pregiudicato di 43 anni. Ad arrestarlo la polizia in quanto ritenuto responsabile del reato di trasporto e detenzione di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Nella mattinata di ieri, personale della Squadra Mobile – Sezione “Antirapine”, nel corso di un’operazione di controllo ha intercettato un’auto Nissan Qasquai, con a bordo l’uomo, proveniente da Messina. Il primo controllo sul mezzo dava esito negativo, anche se la reazione di Ciappazza ha spinto gli agenti a fare un’ispezione più approfondita. Vicino gli uffici della Squadra Mobile, infatti, i poliziotti sono riusciti a trovare 3 panetti di cocaina, assicurati con del filo zincato. Gli accertamenti condotti presso il Gabinetto Regionale della Polizia Scientifica hanno consentito di quantificare la sostanza stupefacente: era più di 3 chili ed era pura all’80%. Lo stupefacente sequestrato avrebbe prodotto sulle “piazze di spaccio” un guadagno pari ad euro 1.200.000,00 circa.

CIAPPAZZA Giuseppe classe 1973 Cocaina1

  • Finiti in carcere anche Santo Cristaldi di 49 anni e Sebastiano Vitale di 28. Loro sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di Fiumefreddo di Sicilia su ordine della procura generale della Repubblica. della Corte d’Appello di Catania. Cristaldi dovrà scontare 10 anni di reclusione mentre Vitale 7 in quanto ritenuti responsabili di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso ed associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Reati, questi, commessi nel 2010 a Fiumefreddo di Sicilia e Calatabiano (CT). Gli arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Piazza Lanza, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

ajaxmail (1) ajaxmail

  • Agenti delle volanti in via Capo Passero hanno trovato e sequestrato sostanza stupefacente per complessivi 730 grammi. Nello specifico, più equipaggi sono intervenuti in uno dei grossi edifici popolari della via, per la segnalazione di una lite. Gli agenti, nel percorrere le scale del condominio, sono stati attirati dal forte odore di sostanza del tipo marijuana proveniente dal vano scala. Hanno deciso pertanto di approfondire l’accertamento e, nel vano scala, hanno ottenuto riscontro al sospetto. Difatti sono stati trovati 7 involucri di cui 6 nastrati, e un involucro in cellophane trasparente con all’interno 5 dosi, tutti di sostanza stupefacente del tipo verosimilmente marijuana per un peso complessivo di grammi 730. È stato altresì rinvenuto materiale per il confezionamento dello stupefacente, nonché una ricetrasmittente utilizzata per le comunicazioni tra i pusher.

  • cocaina 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA