#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 3 giugno MATTINA

Mattinale 3 giugno
3 giu 2017 - 13:43

CATANIA - Ecco le operazioni condotte da polizia e carabinieri a Catania e provincia:

  • La polizia di Catania ha dato esecuzione di ordinanza applicativa di misura cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale di Catania, lo scorso 29 maggio, nei confronti di Alfredo Ferrera, 34 anni, pregiudicato, e Balahassen Hanchi, 44 anni, anche lui pregiudicato e già detenuto per altri motivi, in quanto ritenuti responsabili, in concorso tra loro e con altre persone ancora da identificare, di rapina aggravata commessa il 10 agosto 2016 nei confronti di una società appartenente al settore di spedizione con sede nella zona industriale di Catania, e di ricettazione di auto. Nella tarda mattinata del 10 agosto 2016, gli agenti si recarono in questa società dove tre rapinatori, armati di pistola, minacciando di morte uno dei dipendenti, lo hanno anche costretto a consegnare le chiavi della cassaforte dalla quale avevano rubato la somma di 64 mila euro circa. Gli investigatori hanno analizzato le immagini dell’impianto di video-sorveglianza che ha consentito di acquisire informazioni sull’abbigliamento e sull’aspetto fisico degli stessi e di accertare che i malviventi erano fuggiti a bordo di una Fiat Stilo di colore blu, appena rubata. Nello stesso giorno la macchina è stata trovata nella zona del lungomare Kennedy e al suo interno gli agenti hanno ritrovato e sequestrato guanti in lattice e altri indumenti, tra cui due “scaldacollo” utilizzati dai rapinatori. Il materiale sequestrato è stato sottoposto ad accertamenti tecnici di natura biologica volti all’individuazione di tracce di Dna. L’analisi delle immagini registrate dai sistemi di video-sorveglianza ha consentito di ricostruire il percorso fatto dall’autovettura con cui erano fuggiti i malviventi e di riconoscere Ferrera e Hanchi come due degli autori. Subito dopo sono state eseguite perquisizioni nelle case dei due dove sono stati sequestrati una maglietta, un paio di jeans e dei pantaloncini grigio-verdi, indumenti indossati da loro al momento della rapina, così come rilevato dalle immagini. In più i risultati dell’analisi di natura biologica effettuata dalla scientifica sui reperti sequestrati, hanno consentito di constatare che su uno “scaldacollo” era presente il profilo genetico di Hanchi, mentre nell’altro “scaldacollo” c’era il profilo genetico di Ferrera. Espletate le formalità di rito, Ferrera è stato rinchiuso nel carcere di Catania di piazza Lanza mentre ad Hanchi il provvedimento restrittivo è stato notificato in carcere dove già era rinchiuso per altri motivi. 
     

    Alfredo Ferrera 34 anni

    Alfredo Ferrera 34 anni

    Balahassen Hanchi 44 anni

    Balahassen Hanchi 44 anni

  • I carabinieri di Catania hanno arrestato Gaetano Catania, 27 anni, già in affidamento in prova per reati contro il patrimonio e per droga, su ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva emesso dalla procura della Repubblica del tribunale di Catania. Il giovane dovrà scontare la pena di 2 anni, 9 mesi e 19 giorni di reclusione. L’uomo, espletate le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania di piazza Lanza, come disposto dall’autorità giudiziaria.

    Gaetano Catania 27 anni

    Gaetano Catania 27 anni

     

  • I carabinieri di Catania hanno arrestato Salvatore Drago, 56 anni, catanese, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Catania. L’uomo, ritenuto colpevole di un furto aggravato in concorso commesso nel 2016 a Catania, dovrà scontare la pena di un anno e 4 mesi di reclusione. L’uomo, espletate le formalità di rito, è stato posto ai domiciliari, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

    Salvatore Drago 56 anni

    Salvatore Drago 56 anni

     

  • I carabinieri di Acireale hanno arrestato in flagranza di reato Ferdinando Rovito, 39 anni, di Aci Catena, per furto aggravato. Ieri mattina i militari hanno bloccato l’uomo in via Delle Olimpiadi a bordo di una Fiat Panda, risultata rubata poco prima in una via del centro di Acireale, dove il proprietario l’aveva lasciata regolarmente parcheggiata. L’auto è stata restituita al legittimo proprietario. L’uomo è stato posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo, come disposto dall’autorità giudiziaria.

    Ferdinando Rovito 39 anni

    Ferdinando Rovito 39 anni

     

  • I carabinieri di Catania hanno arrestato il catanese Carlo Viscuso, 60 anni, su ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Catania. L’uomo dovrà scontare la pena di 2 anni, 11 mesi e 23 giorni di reclusione in quanto ritenuto colpevole di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di armi e ricettazione, reati commessi a Catania nel 2014. L’uomo, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato posto ai domiciliari.

    Carlo Viscuso 60 anni

    Carlo Viscuso 60 anni

     

  • I carabinieri di Mascalucia hanno arrestato un 33enne americano per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La scorsa notte, i militari hanno effettuato una perquisizione domiciliare in casa dell’uomo a Mascalucia ritrovando, nascosti nelle ante della cucina, diversi barattoli in vetro contenenti complessivamente un chilo di marijuana, 3 lampade alogene e 4 confezioni di diserbante utilizzate per la coltivazione dello stupefacente. Tutto ciò è stato sequestrato, mentre l’uomo, espletate le formalità di rito, è stato posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo, come disposto dall’autorità giudiziaria.
    Droga Mascalucia

  • I carabinieri di Mascali hanno arrestato Riccardo Calabretta, 31 anni, del luogo, su ordine di carcerazione emesso dalla procura generale della Repubblica della corte d’Appello di Catania. L’uomo dovrà scontare la pena residua di 3 anni e 5 mesi di reclusione in quanto responsabile di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, reato commesso a Giarre nel novembre 2013. L’uomo, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato rinchiuso nel carcere di Catania di piazza Lanza.

    Riccardo Calabretta 31 anni

    Riccardo Calabretta 31 anni

     

  • I carabinieri di Sant’Alfio hanno denunciato alla procura della Repubblica di Catania 25 persone per inosservanza dell’obbligo dell’istruzione elementare dei minori in concorso. Le indagini condotte hanno preso in esame il periodo scolastico relativo all’anno 2016-17 su istituti di istruzione primaria e secondaria nel territorio di Sant’Alfio. I militari hanno accertato che numerosi bambini si assentavano dalle lezioni per lunghi periodi, senza che i genitori fornissero plausibili risposte alle richieste di giustificazioni avanzate da insegnanti e dirigenti scolastici.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA