#AnticrimineOggi

Succede a CATANIA e provincia: 27 ottobre MATTINA

carabinieri
27 ott 2016 - 12:28

CATANIA - Ecco i fatti di cronaca più importanti di questo giovedì mattina.

I carabinieri della Compagnia di Catania Fontanarossa hanno arrestato nella flagranza, il 41enne catanese Vincenzo Condorelli, reo di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Azione congiunta ieri sera dei militari del Nucleo Operativo e della Stazione di Nesima che, al termine di una proficua attività info investigativa, hanno fatto irruzione nell’abitazione del detenuto – quartiere San Giovanni Galermo – dove nel garage di pertinenza, all’interno di un bauletto per moto hanno rinvenuto e sequestrato 2 Kg circa di marijuana (valore al dettaglio di circa 20 mila euro) e del materiale utilizzato per confezionare la droga.
L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

img-20161026-wa0001

I carabinieri della Stazione di Aci Sant’Antonio hanno arrestato, nella flagranza, il 20enne Emanuele Torrisi, del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e denunciato la madre 49enne per furto aggravato.

Ieri sera i militari hanno perquisito l’abitazione del pusher rinvenendo e sequestrando 30 grammi circa di marijuana – già suddivisa in dosi pronte allo smercio e 2 bilancini elettronici di precisione. I carabinieri hanno altresì accertato che la madre del giovane, proprietaria dell’appartamento, aveva allacciato il contatore privato alla rete elettrica pubblica. Sul posto sono intervenuti i tecnici dell’Enel che hanno ripristinato i collegamenti originari. L’arrestato, in attesa del rito per direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

torrisi-emanuele-15-12-1995

I carabinieri della Stazione di Belpasso hanno arrestato il 27enne Antonino Buscemi, del posto, in esecuzione di un ordine per l’espiazione di pena detentiva emesso dal Tribunale di Catania.

L’uomo, già sottoposto alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, è stato condannato dai giudici ad 1 anno, 3 mesi e giorni 25 di reclusione poiché riconosciuto colpevole di  furto aggravato in concorso, reato commesso a Belpasso nel gennaio del 2014.  L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato ristretto ai domiciliari.

buscemi-antonino-20-01-1989

I carabinieri della Compagnia di Paternò hanno arrestato, nella flagranza, un 27enne di Belpasso, poiché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Sono stati gli uomini del Nucleo Operativo che nel tardo pomeriggio di ieri hanno eseguito una irruzione nell’abitazione del pusher sorpreso a preparare le dosi di marijuana da smerciare successivamente al minuto. I militari hanno rinvenuto e sequestrato: una busta in cellophane, un barattolo di vetro ed altre bustine, contenenti nel totale circa 700 grammi di  “marijuana”, del materiale utilizzato per il confezionamento della droga, un bilancino elettronico di precisione e 100 euro in contanti, ritenuti il provento dell’attività di spaccio. L’arrestato, in attesa del giudizio per direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.  

img-20161027-wa0001

I carabinieri della Compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato, nella flagranza, il 45enne catanese Antonino Viglianesi, poiché ritenuto responsabile di evasione.

E’ stata la pattuglia del Nucleo Operativo ieri pomeriggio a riconoscerlo e  fermarlo mentre questi percorreva a piedi la Via Ortolani in evidente violazione della misura restrittiva cui era sottoposto. L’arrestato, in attesa del giudizio per direttissima, è stato ricollocato agli arresti domiciliari.

viglianesi

I carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale hanno arrestato il 39enne catanese Massimo Lagati, già gravato da precedenti penali, poiché ritenuto responsabile di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso di uno dei numerosi servizi antidroga svolti dalla Squadra “Lupi” a Picanello, i militari, dopo un breve servizio di appostamento, hanno osservato l’uomo nel momento in cui, con l’aiuto di un complice-vedetta riuscito a fuggire, spacciava droga ad alcuni assuntori in quella Piazza delle Universiadi. Intervenuti e bloccato il pusher, questi aveva in tasca alcune dosi di marijuana e 25 euro in contanti incassati dalla precedente vendita dello stupefacente. La droga ed il denaro sono stati sequestrati mentre l’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

lagati-massimo-salvatore-05071977

 

Nel corso della nottata di mercoledì, il personale delle volanti dell’U.P.G.S.P., nel corso del normale servizio di controllo del territorio, hanno arrestato il catanese Giuseppe Platania, 19 anni, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella fattispecie, gli agenti, nell’attenzionare i luoghi maggiormente frequentati la sera dai giovani ove si muovono anche soggetti dediti ad attività di smercio di sostanze stupefacenti, osservavano che, nei pressi di un rinomato locale e di un chiosco ubicati all’interno del porticciolo di Ognina, un individuo, alla vista della volante, tentava di allontanarsi frettolosamente. Lo stesso, poi identificato nell’arrestato, veniva prontamente bloccato e perquisito, rivenendosi ben celati 10 involucri in carta stagnola di sostanza del tipo marijuana per grammi 13 lordi. Condotto in Questura, su disposizione del pm di turno, veniva sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa dell’udienza per direttissima.

platania-giuseppe

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA