#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 21 settembre POMERIGGIO

21settembre
21 set 2016 - 16:58

CATANIA - Ecco i fatti di cronaca più importanti di Catania e provincia:

  • Bloccato ed arrestato dai CC a San Cristoforo con 250 grammi di marijuana. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato Salvatore Pandetta, 26enne, catanese, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel primo pomeriggio di ieri, i militari, durante un servizio finalizzato a contrastare il fenomeno dello spaccio nel popolare quartiere San Cristoforo, hanno osservato, da una posizione ben defilata, il 26enne già conosciuto dagli operanti, aggirarsi con circospezione tra via Juvara e le vie limitrofe. I Carabinieri insospettiti dall’atteggiamento tenuto dal giovane lo hanno bloccato e perquisito trovando in possesso di 250 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi pronte  per lo smercio, e della somma contante di 120 euro in banconote di piccolo taglio, ritenuti provento dell’attività di spaccio, che sono stati sequestrati. L’arrestato è stato posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

pandetta-salvatore-14041990 

droga-piazza-dante  marijuana-piazza-dante

 

  • Non si ferma all’Alt dei Carabinieri e travolge una passante. Bloccato ed arrestato dopo un concitato inseguimento.I Carabinieri della Tenenza di Misterbianco hanno arrestato Vincenzo Curia, 49enne, catanese, per resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali ed omissione di soccorso. Nella tarda serata di ieri, una pattuglia, durante un servizio di controllo della circolazione stradale, in via Della Zagara ha imposto l’Alt ad una Fiat Panda. Il conducente, giunto in prossimità dei militari, ha prima rallentato dando l’impressione di fermarsi per poi accelerare bruscamente la velocità del mezzo. Ne è scaturito un concitato inseguimento per le vie del centro cittadino durante il quale il fuggitivo, oltre a collidere con alcuni veicoli che transitavano per quella strada, ha anche travolto una passante, una catanese di 31 anni, continuando la sua fuga senza fermarsi per prestarle soccorso. L’uomo, dopo poco, è stato raggiunto e bloccato dai militari nel quartiere San Giovanni Galermo. L’autovettura risultata priva di copertura assicurativa è stata sequestrata. La donna investita è stata trasportata e medicata all’Ospedale Garibaldi dove i sanitari gli hanno riscontrato un trauma carnico, con una prognosi di 15 giorni. L’arrestato è stato trattenuto in una camera di sicurezza dell’Arma in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

curia-vincenzo

  • I Carabinieri della Tenenza di Mascalucia hanno arrestato un 18enne, del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Ieri mattina, i militari, a conclusione di un’articolata attività info-investigativa, hanno proceduto ad una perquisizione domiciliare nell’abitazione del giovane rinvenendo e sequestrando, abilmente occultati in un’anta dell’armadio della sua stanzetta, una busta di cellophane contenente 60 grammi di marijuana e vario materiale utilizzato per confezionare lo stupefacente. L’arrestato è stato posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.
  • Servizio straordinario di controllo del territorio. Tre individui denunciati. I Carabinieri della Compagnia di Gravina di Catania, coadiuvati dai colleghi della Compagnia d’Intervento Operativo del Battaglione “Sicilia”,  hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nell’ambito del piano denominato “Modello Trinacria”, ottenendo i seguenti risultati:
  1. denunciato un 62enne, di San Giovanni La Punta (CT), per sostituzione di persona e truffa. L’uomo, come accertato dai militari, si è presentato con altro nome in uno Istituto di Credito, nella zona etnea, prelevando dal conto della vittima la somma contante di 1500 euro;
  2. denunciato un 43enne, di San Gregorio di Catania, per lesioni personali, poiché durante una lite, scaturita per futili motivi, ha colpito la moglie con un pugno la moglie, procurandole delle lesioni guaribile in 30 giorni;

     

  3. denunciato un 47enne, di Valverde (CT), per furto. I Carabinieri coadiuvati da personale tecnico dell’Enel hanno accertato che l’uomo aveva allacciato  fraudolentemente il proprio contatore alla rete elettrica pubblica.

 

Inoltre sono segnalati  alla Prefettura di Catania quattro giovani poiché trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti. Nel medesimo contesto operativo i militari hanno controllato 60 persone, 35 veicoli, sottoponendo a sequestro amministrativo 7 motocicli, per mancato uso del casco, eseguite 5 perquisizioni domiciliari ed elevate 10 sanzioni al codice della strada per un valore complessivo di 7.400 euro.

controlli-gravina-di-ct

 

  • Controllo straordinario del territorio: Due persone denunciate. I Carabinieri della Compagnia di Paterno (CT) hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio ottenendo i seguenti risultati:
  1. denunciato un 36enne, di Paternò (CT), già gravato da pregiudizi penali, per porto di armi ed oggetti atti ad offendere. L’uomo, durante un controllo alla circolazione stradale, è stato fermato dai militari mentre era alla guida della propria  auto e trovato in possesso di un coltello a serramanico del genere vietato, che è stato sequestrato;

     

  2. denunciato un 65enne, di Belpasso (CT) per detenzione abusiva di munizionamento. I Carabinieri, a seguito di una perquisizione domiciliare , hanno rinvenuto nell’abitazione del reo 21 cartucce per fucile cal.21.

Nell’ambito del servizio è stato segnalato alla Prefettura anche un giovane paternese perché trovato in  possesso di una dose di marijuana. Infine, nel contesto operativo sono stati controllati 40 persone, 35 veicoli, ed elevate 7 sanzioni amministrative al C.d.S. (per omessa revisione del veicolo, circolazione del mezzo senza copertura assicurativa e perché non trovati in possesso dei documenti di circolazione e di guida) per un valore complessivo di 2.100 euro.

  • Arrestate due donne che cercavano di fare shopping con banconote false. I Carabinieri della Stazione di Vizzini hanno arrestato Tiziana Barbagallo, 28enne, ed una 55enne, entrambi catanesi, per spendita di banconote falsificate in concorso. Ieri sera, i militari, a seguito di alcune segnalazioni effettuati da commercianti del centro cittadino, hanno bloccato le due donne mentre uscivano da un negozio con trovandole in possesso di 5 banconote da 20 euro falsificate, tutte con numeri di serie diversi, e la somma  contante di 200 euro ricavata dall’attività illecita di cambio delle false valute. Le arrestate sono state poste ai domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

barbagallo-tiziana-12-01-1988-catania 

S S

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA