#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 20 marzo MATTINA

mattinale 20 marzo
20 mar 2017 - 13:32

CATANIA - Ecco le operazioni condotte da polizia e carabinieri a Catania e provincia: 

  • I carabinieri di Catania hanno arrestato in flagranza di reato Orazio Buda, 54 anni, catanese, sorvegliato speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno. Nella tarda mattina di ieri, l’equipaggio di una “gazzella”, durante un servizio di controllo del territorio, ha bloccato l’uomo in viale Librino mentre era alla guida di uno scooter Honda SH 300, sprovvisto di patente di guida in quanto mai conseguita, nell’evidente violazione della misura preventiva cui era sottoposto.
    BUDA ORAZIO 31101963

  • I carabinieri di Mascalucia hanno arrestato in flagranza di reato Luigi Tenente, 28 anni, e un 20enne, entrambi catanesi, per spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Ieri sera i militari, durante un servizio antidroga, hanno notato i due davanti a un box auto in via Balatelle cedere bustine a occasionali “clienti”. Immediatamente bloccati e perquisiti sono stati trovati in possesso di 200 grammi di marijuana e di 175 euro, tutti  in banconote di piccolo taglio, ritenuti provento dell’attività di spaccio. La droga e il denaro sono stati sequestrati mentre gli arrestati sono stati posti ai domiciliari in attesa di essere giudicati per direttissima. Gli acquirenti, due giovani catanesi, sono stati identificati e segnalati alla Prefettura di Catania.
    Luigi TENENTE  Droga Mascalucia

  • I carabinieri di Aci Castello hanno arrestato in flagranza di reato Angelo Testa, 48 anni, catanese, sorvegliato speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di Catania. Ieri pomeriggio una pattuglia, durante un servizio di controllo del territorio, ha sorpreso l’uomo in via Angelo Musco a bordo di una Citroen C1, in palese violazione degli obblighi impostigli dalla misura preventiva cui era sottoposto. L’arrestato, una volta espletate le formalità di rito, è stato posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.
    TESTA ANGELO CT 06.09.1966

  • I carabinieri di Randazzo hanno denunciato un 20enne del luogo, per possesso illecito di beni di natura storico-culturale appartenenti allo Stato Italiano. Alcuni giorni fa, i militari, al termine di un’attività info-investigativa, hanno fermato il giovane collezionista a bordo di una Fiat Punto dove all’interno del portaoggetti erano nascoste ben 57 monete antiche. Le stesse, sottoposte all’esame da parte del Dirigente Responsabile del Polo Regionale per i Siti e i Musei Archeologici di Siracusa, sono  risultate risalenti a diverse epoche come la “medievale”, “bizantina” e “costantiniana”. I reperti, dopo le dovute operazioni di ripulitura, saranno esposte al museo archeologico di Siracusa.

    DSC_0052

  • I carabinieri di Biancavilla hanno arrestato Paolo Battiati, 33 anni, del luogo, su mandato di arresto europeo emesso dall’autorità giudiziaria della Repubblica Federale Tedesca. L’uomo dovrà scontare la pena di un anno di reclusione in quanto condannato per il reato di truffa, commesso in Germania nel 2007. L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Catania in piazza Lanza, come disposto dall’autorità giudiziaria.
    BATTIATI PAOLO

  • I carabinieri di Militello Val di Catania hanno arrestato in flagranza di reato Michel Ricciardi, 20 anni, del luogo, per furto aggravato, ricettazione e detenzione abusiva di munizioni. Ieri sera i militari hanno proceduto a una perquisizione domiciliare nell’abitazione del giovane ritrovando e sequestrando 3 proiettili cal. 9 x 19 parabellum,  un proiettile cal. 9 x 21, una carta d’identità,  4 carte bancomat e 7 telefoni cellulari di provenienza illecita. Nel proseguo delle operazioni i militari, con l’ausilio di personale tecnico dell’Enel, hanno accertato che il giovane aveva allacciato abusivamente il proprio contatore alla rete elettrica pubblica. L’arrestato è stato posto ai domiciliari, come disposto dall’autorità giudiziaria.
    RICCIARDI MICHEL. MILITELLO V.C. IL 04.03.1997  Foto materiale sequestrato

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA