#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 20 giugno MATTINA

carabinieri
20 giu 2016 - 12:08

CATANIA - Carabinieri: ecco i fatti di cronaca più importanti della mattinata.

  • I Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato Vincenzo Angelo Marchese, 30enne, catanese, per evasione. L’uomo, benché sottoposto agli arresti domiciliari, stamattina è stato sorpreso da una gazzella dell’Arma mentre era fuori dalla propria abitazione, senza alcun giustificato motivo, in palese violazione dei vincoli restrittivi cui era soggetto. L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato trattenuto temporaneamente in una camere di sicurezza in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

MARCHESE Vincenzo Angelo, Catania 2.10.1984

  • I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato nella flagranza Orazio Francesco Di Mauro, 39enne, di Catania, sorvegliato speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di residenza.Ieri sera, i militari hanno riconosciuto e bloccato il 39enne in via Plebiscito mentre era alla guida di un motociclo Honda SH 125, sprovvisto di patente poiché revocata per mancanza di requisiti, violando così i vincoli della Sorveglianza Speciale cui era sottoposto. L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

DI MAURO ORAZIO FRANCESCO 05101977

  • I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Gravina di Catania hanno arrestato nella flagranza un 25enne, del luogo, per lesioni personali e violenza privata. Stanotte, un anonimo cittadino ha telefonato al 112 segnalando ai Carabinieri che in via Vitaliano Brancati a Gravina di Catania un giovane stava picchiando una ragazza. Una gazzella è immediatamente intervenuta sul posto trovando la vittima, anche lei di 25 anni, in un evidente stato di agitazione, accertando che poco prima, a seguito di una lite col fidanzato scaturita per motivi di gelosia, era stata aggredita a calci e pugni. L’aggressore è stato subito dopo rintracciato e bloccato dai militari mentre tentava di rientrare nella propria abitazione. La 25enne è stata trasportata e medicata all’Ospedale Garibaldi dove i sanitari gli hanno riscontrato un’ecchimosi all’occhio destro e delle abrasioni alle mani e ai polsi, giudicate guaribili in 7 giorni. L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

  • I Carabinieri delle Stazione di Catania Nesima hanno arrestato Salvatore Giovanni Virgata, 55enne, di Catania, su ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Ancona. L’uomo dovrà espiare la pena residua di 3 mesi di reclusione poiché riconosciuto colpevole di bancarotta fraudolenta, reato commesso ad Ancona il 28 aprile 2004. L’arrestato è stato posto ai domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

VIRGATA Salvatore Giovanni, Catania 3.8.1960

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA