#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 2 novembre MATTINA

foto-mttinale
2 nov 2016 - 14:14

CATANIA - Polizia e carabinieri, ecco i fatti di cronaca più importanti della giornata:

  • Ieri, personale delle Volanti dell’U.P.G.S.P. durante il servizio di controllo del territorio ha arrestato i pregiudicati catanesi Giuseppe Ferlito e Agatino Arena, entrambi pregiudicati, per il reato di furto di autovettura. Nello specifico, i due malviventi sono stati presi intorno alle 2 di notte dello scorso 1 novembre dagli agenti delle volanti, in servizio di controllo del territorio, a bordo di un’autovettura fiat uno che era stata poco prima rubata nel rione di Librino. Ferlito e Arena, perquisiti, inoltre sono stati trovati in possesso di diversi attrezzi per lo scasso di autovetture. Per questo sono stati arrestati e, su disposizione del p.m. di turno, portati alle camere di sicurezza della questura, in attesa del giudizio per direttissima.
Giuseppe Ferlito 18 anni

Giuseppe Ferlito 18 anni

 

Agatino Arena 16 anni

Agatino Arena 16 anni

  • Il personale delle volanti ha arrestato il pregiudicato Mirko Claudio Pulvirenti per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina e marijuana. In particolare, il Pulvirenti è stato beccato a spacciare dalla propria abitazione, che si trova a San Cristoforo, insieme con la moglie, A.L. dove hanno ricevuto gli altri acquirenti. La perquisizione domiciliare ha permesso di trovare all’interno della casa dei coniugi cocaina e marijuana, una bilancia di precisione e altro materiale utilizzato per il confezionamento. Quindi Pulvirenti è stato arrestato e su disposizione del p.m. di turno associato presso la Casa Circondariale “Piazza Lanza”, mentre la di lui moglie, è stata indagata in concorso, in stato di libertà.
Mirko Pulvirenti 32 anni

Mirko Pulvirenti 32 anni

  • Nella serata di ieri, 1 novembre, personale del Commissariato di Adrano ha arrestato il pregiudicato adranita Ignazio Vinciguerra del 1965. L’uomo, infatti, ha evaso gli arresti domiciliari, essendo stato fermato sulla S.S. 284 all’altezza dello svincolo di Biancavilla (quindi fuori dal Comune di Adrano dal quale aveva l’obbligo di non uscire) a bordo della sua auto, peraltro in compagnia di un altro pluripregiudicato. Su disposizione dell’A.G., l’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, sino al giudizio per direttissima.
  • Personale del Commissariato Centrale ha tratto arrestato Cristian Giuffrida nato a Catania nel 1985, pregiudicato per furto, rapina ed evasione, in esecuzione dell’Ordinanza di custodia cautelare in Carcere in Aggravamento emessa dalla Corte di Appello di Catania. L’arresto trae origine dalle numerose segnalazioni inoltrate dal Commissariato a seguito delle violazioni sistematiche della misura degli arresti domiciliari poste in essere da Giuffrida il quale si recava presso i pronto soccorso degli ospedali cittadini simulando inesistenti patologie, salvo poi abbandonare il “triage”. Ultimate le formalità di rito, l’arrestato è stato rinchiuso nella locale Casa Circondariale, a disposizione della competente A.G.
Cristian Giuffrida

Cristian Giuffrida

  • Nell’ambito dei servizi finalizzati a frenano lo spaccio di sostanze stupefacenti, la Polizia di Stato ha arrestato: Antonino Razza (cl.1962) pregiudicato, Salvatore Platania, pregiudicato, entrambi responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. In particolare, il personale della Squadra Mobile – Sezione “Antidroga” effettuava una serie di mirati controlli nei pressi del popolare rione di San Cristoforo, che portavano all’arresto del pregiudicato Razza il quale, ad esito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un involucro contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso complessivo di 52 grammi circa. Successivamente, personale della Squadra Mobile – Sezione “Contrasto al Crimine Diffuso”, sempre nel medesimo quartiere, ad esito di perquisizione domiciliare, eseguita nella casa di P Salvatore ha trovato e sequestrato 5 involucri contenenti complessivamente 723 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana ed un involucro contenente 9 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo cocaina, nonché materiale utile al confezionamento della stessa.
Antonino Razza 54 anni

Antonino Razza 54 anni

 

Salvatore Platania 53 anni

Salvatore Platania 53 anni

  • Inoltre, personale della Squadra Mobile – Sezione “Criminalità Organizzata” – Squadra “Catturandi” ha tratto in arresto Antonino Palumbo (cl.1983) destinatario di ordine di esecuzione di espiazione di pena detentiva a seguito revoca degli arresti domiciliari emesso in data 29.10.2016 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Catania – Ufficio Esecuzioni Penali, dovendo espiare la pena residua di anni 3 mesi 6 e 20 giorni di reclusione per reati in materia di stupefacenti.
  • Ieri sera, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Fontanarossa hanno arrestato, nella flagranza, il 29enne Dario Mazzara, di Gravina di Catania, in esecuzione di una ordinanza di aggravamento della misura detentiva emessa dal Tribunale di Catania. Grazie alle informative prodotte dai carabinieri, che puntualmente hanno sanzionato le evasioni dai domiciliari del reo, i giudici hanno potuto inasprirne il regime detentivo ordinandone l’arresto ed il trasferimento nel carcere di Catania Piazza Lanza.
Dario Mazzara

Dario Mazzara

  •  I carabinieri della Tenenza di Misterbianco (CT) hanno arrestato la 28enne Valeria Mavica, del posto, in esecuzione di un ordine per l’espiazione di pena detentiva emesso dal Tribunale di Torino. La donna, condannata dai giudici per truffa in concorso, reato commesso a Torino nel giugno del 2008, dovrà espiare una pena equivalente a mesi 9 di reclusione. L’arrestata, assolte le formalità di rito, è stata sottoposta alla detenzione domiciliare.
Valeria Mavica

Valeria Mavica

  • I carabinieri della Tenenza di Misterbianco hanno arrestato, il 50enne Giuseppe Musumeci, del posto, poiché ritenuto responsabile di evasione. L’uomo, ieri sera, è stato riconosciuto e fermato dalla pattuglia dell’Arma mentre a piedi percorreva il centro cittadino in evidente violazione della misura detentiva cui era sottoposto. L’arrestato, in attesa della direttissima, è stato trattenuto in camera di sicurezza.
Giuseppe Musumeci

Giuseppe Musumeci

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA