#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 2 marzo MATTINA

IN EVIDENZA
2 mar 2017 - 13:21

CATANIA – Ecco le operazioni condotte da polizia e carabinieri a Catania e provincia:

  • Nella tarda serata del 27 febbraio, il personale dell’U.P.G.S.P. ha arrestato il pregiudicato catanese Carmelo Di Maggio, 41 anni, per evasione. In particolare, durante il normale servizio di controllo del territorio, è stata notata un’auto Mercedes classe A vicino alla recinzione dell’Ospedale “Garibaldi Centro”. Dalla macchina è sceso Di Maggio che, scavalcando la recinzione, è entrato dentro al nosocomio. Di Maggio, quindi, è stato fermato e sottoposto a controllo dal quale emergeva che l’uomo era già sottoposto agli arresti domiciliari da scontare nel reparto di neurologia dell’ospedale. Pertanto, Di Maggio è stato arrestato per il delitto di evasione e, su disposizione del P.M. di turno, sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari nell’ospedale “Garibaldi Centro” in attesa del giudizio per direttissima.
  • Nel corso della notte del 28 febbraio,il personale dell’U.P.G.S.P. ha arrestato il pregiudicato catanese Mirko, 23 anni, per evasione dagli arresti domiciliari. Nello specifico, durante il normale servizio di controllo del territorio, gli agenti hanno controllato una persona priva di documenti che ha fornito delle generalità false. Dagli accertamenti effettuati, infatti, si è scoperto che il suo vero nome era Mirko Treccarichi Scauzzo, una persona con diversi precedenti per stupefacenti e sottoposto ai domiciliari. Del fatto è stata informata l’A.G. che hadisposto la sottoposizione del soggetto agli arresti domiciliari in casa sua in attesa del giudizio per direttissima.
  • I carabinieri della Compagnia di Catania Fontanarossa hanno arrestato il 19enne catanese Salvatore Privitera, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale dei Minorenni di Catania. Le indagini, condotte dai militari del Nucleo Operativo, sono state sostenute da un preciso riscontro effettuato dagli specialisti del R.I.S. di Messina, che attraverso il D.N.A. hanno identificato il malvivente – all’epoca minorenne – come l’autore del tentativo di rapina messo in atto l’1 novembre 2014 in danno del Bar “New Eden” di Viale Bummacaro. L’arrestato, è stato portato all’Istituto Penitenziario Minorile di Catania-Bicocca.

 

Salvatore Privitera, 19 anni

Salvatore Privitera, 19 anni

  • I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato il 27enne catanese Alessandro Rugeri, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Catania. L’uomo, condannato per detenzione finalizzata allo spaccio e rapina aggravata in concorso, reati commessi a Catania nell’aprile del 2010 e nel settembre del 2014, dovrà espiare una pena complessiva equivalente ad anni 5, mesi 6 e giorni 26 di reclusione. L’arrestato, è stato portato al carcere di Catania Piazza Lanza.
Alessandro Rugeri, 27 anni

Alessandro Rugeri, 27 anni

  • I carabinieri della Tenenza di Misterbianco hanno arrestato il 44enne Girolamo Rannesi, di Misterbianco, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Catania. L’uomo, condannato per omicidio, associazione mafiosa, rapina ed estorsione aggravate, reati commessi a Catania e Misterbianco nel periodo che intercorre tra il 1994 ed il 2010, dovrà scontare la pena dell’ergastolo nel carcere di Catania Bicocca dove, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso.
Girolamo Rennesi, 44enne

Girolamo Rennesi, 44enne

  • I carabinieri della Stazione di Calatabiano hanno arrestato il 24enne Giovanbattista Chebil, del posto, poiché ritenuto responsabile del reato di evasione. Il giovane detenuto, ieri sera, è stato sorpreso dai militari di pattuglia mentre passeggiava in strada, in evidente violazione della misura restrittiva cui era sottoposto. L’arrestato, in attesa della direttissima, è stato trattenuto in camera di sicurezza.
Giovanbattista Chebil, 24 anni

Giovanbattista Chebil, 24 anni

  • I carabinieri del Stazione di Paternò hanno arrestato il 45enne Angioletto Farina, del posto, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Monza. L’uomo, condannato per lesioni personali e rapina, reati commessi a Monza nel novembre del 2010, dovrà espiare una pena complessiva equivalente ad anni 5 di reclusione. L’arrestato, è stato sottoposto al regime della detenzione domiciliare.
Angioletto Farina 44 anni

Angioletto Farina 44 anni

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA