#AnticrimeOggi

Succede a Catania e provincia: 19 giugno POMERIGGIO

Succede a Ct 19 giugno pomeriggio
19 giu 2016 - 17:47

CATANIA - Carabinieri: ecco le operazioni effettuate in giornata.

  • I Carabinieri di Misterbianco hanno arrestato il 41 enne Angelo Cardia, del luogo, su ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Catania. L’arrestato dovrà espiare 3 anni e 10 mesi di pena poichè ritenuto responsabile di furto aggravato, lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale e per reati commessi a Catania e ad Aci Castello nel 2013. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza.
Angelo Cardia (41)

Angelo Cardia (41)

  • A Gravina di Catania, invece, i Carabinieri hanno arrestato un catanese di 17 anni, eseguendo un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Catania. Il provvedimento è stato necessario a causa della violazione della misura d’affidamento in prova ai servizi sociali, commessa dal giovane il 14 giugno scorso a Gravina e come accertato dai militari dell’Arma che non lo hanno trovato in casa all’ora prescritta. Il ragazzo è stato associato all’Istituto Penitenziario Minorile di Catania “Bicocca”.

  • Ci spostiamo a Bronte, dove i Carabinieri del posto hanno arrestato, nella flagranza di reato, il 30 enne Vincenzo Verga ed un 16 enne, entrambi catanesi, rei del concorso in furto aggravato e, soltanto per il maggiorenne, della violazione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno. Tra l’altro, il 30 enne catanese era anche sprovvisto di patente di guida. Grazie alla segnalazione telefonica fatta da un cittadino al 112, una pattuglia dell’Arma è intervenuta in Contrada Quintalani, agro di Bronte, dove i due malviventi avevano da poco svaligiato l’abitazione di un’anziana donna, in quel momento assente da casa. Una volta scoperti, hanno tentato di fuggire a bordo di una Fiat 600, con la quale da Catania avevano raggiunto il comune etneo: tentativo reso vano dai militari che dopo un breve inseguimento per le vie cittadine sono riusciti a bloccarli e ad ammanettarli in via Monfalcone. La refurtiva, soprattutto denaro ed oggetti preziosi, è stata interamente recuperata e restituita alla vittima, l’autovettura è stata sequestrata e gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati rispettivamente associati al carcere di Catania Piazza Lanza ed al Centro di Prima Accoglienza per minori di Catania.

Vincenzo Verga (30)

Vincenzo Verga (30)

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA