#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 18 agosto MATTINA

volante-1-nuova
18 ago 2016 - 13:09

CATANIA - Polizia e carabinieri, ecco i fatti più importanti della mattinata.

  • I carabinieri della compagnia di Catania piazza Dante hanno arrestato il 22enne catanese Cristian Tizian Azzia, per spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Dopo un breve periodo osservazione, i militari del Nucleo Operativo, impegnati in uno dei tanti servizi antidroga, sono riusciti a “beccare” il pusher proprio nel momento in cui stava vendendo in Via Stella Polare una dose di stupefacente ad un giovane assuntore. Bloccato e perquisito è stato trovato in possesso di alcune dosi di cocaina e di 80 euro in contanti, ritenuti l’illecito guadagno dell’attività di spaccio. La droga ed il denaro sono stati sequestrati mentre l’arrestato, in attesa del giudizio per direttissima, è stato posto agli arresti domiciliari. Il compratore, è stato segnalato alla prefettura per uso personale di sostanze stupefacenti.

AZZIA Cristian Tiziano 8.1.94

 

  •  Si sono appena concluse nella Cattedrale di Catania le manifestazioni commemorative dell’anniversario del ritorno a Catania delle Reliquie di Sant’Agata che, come ogni anno, richiamano parecchi devoti, fedeli, curiosi e turisti durante la bella stagione. La polizia ha programmato nei minimi dettagli il servizio per garantire lo svolgimento delle celebrazioni. Nello specifico, l’apparato dei servizi di ordine pubblico predisposti a tutela dei partecipanti ha previsto un servizio di controllo eseguito da Polizia di Stato, carabinieri, vigili Urbani e comitato festività agatine con la collaborazione dei fedeli. Davanti al cancello d’ingresso della cattedrale, sono state posizionati dei metal detector attraverso cui è stato obbligatorio il passaggio. Inoltre, per le celebrazioni estese davanti alla cattedrale lungo la piazza Duomo nonché per il percorso interessato dalla processione è stata delimitata un’area posizionando davanti a ciascuna via di accesso delle transenne per costituire ulteriori varchi, tutti presidiati dalle forze dell’ordine, al fine di procedere ai necessari controlli del pubblico proprio con i metal detector. Il riscontro del pubblico è stato del tutto positivo che, nonostante la ressa, si è reso disponibile volontariamente al controllo sentendosi garantito dal punto di vista sicurezza. 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA