#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 17 luglio pomeriggio

image
17 lug 2016 - 18:17

CATANIA - Polizia, ecco i fatti più importanti della giornata:

  • La polizia ha  arrestato il pregiudicato catanese Isidoro Mario Mannino, classe ’75, residente a Picanello. L’arresto è avvenuto grazie alla “soffiata” confidenziale ad una volante. In particolare, è stato riferito che in un appartamento in via Macaluso, era nascosto Mannino. In pochi minuti gli agenti sono intervenuti recintando tutte le possibili vie di fuga e perlustrando i quattro appartamenti della palazzina, senza però trovare il ricercato. È a quel punto che si sono intensificate le ricerche perché il personale, insospettito dal ritardo con cui era stato aperto il portone del palazzo, si è dato alla caccia di Mannino in tutta la zona perlustrando anche i giardini e un cortile interno in stato di abbandono. Lì hanno notato una saracinesca abbassata dietro alla quale è stato beccato il fuggitivo Isidoro Mario Mannino, che, senza opporre alcuna resistenza ha dichiarato le proprie generalità, ammettendo anche di avere tentato di nascondersi per non essere catturato. Dopo le formalità di rito Mannino, dovendo scontare una pena residua di anni 4, mesi 8 e giorni 24 di reclusione, è stato trasportato al carcere di piazza Lanza dove dovrà scontare la pena.

Mannino

  • Un poliziotto non in servizio stava tornando verso casa dopo avere terminato il proprio turno di lavoro, e viaggiava a bordo della propria auto lungo il viale Mario Rapisardi. Ad un certo punto ha sentito il suono di un allarme che veniva dal supermercato “Spaccio Alimentare”. Immediatamente si è accorto che la vetrata della porta d’ingresso era in frantumi e così l’agente si è avvicinato all’ingresso e ha visto un ladro che stava uscendo dal negozio con in mano un registratore di cassa. Lì è scattato l’intervento per bloccare il malvivente. Subito, il poliziotto ha allertato la sala operativa per chiamare rinforzi al fine di individuare eventuali complici. Sul posto è stato chiarito che il malvivente era riuscito a frantumare i vetri antisfondamento, servendosi di una grata in ghisa che aveva trovato nelle vicinanze. L’uomo fermato e identificato è Carlo Sapia, classe ’62, residente nel quartiere “San Giorgio”, è stato arrestato e collocato nelle camere di sicurezza. Poco dopo è arrivato in questura anche il responsabile del supermercato per sporgere denuncia. Gli è stato restituito il registratore di cassa, poco prima rubato al cui interno, però, non c’era denaro.

Sapia

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA