#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 15 giugno MATTINA

questura-volante
15 giu 2016 - 12:54

CATANIA - Polizia: ecco i fatti di cronaca più importanti della mattinata.

  • Nella giornata di ieri, il personale del Commissariato di San Cristoforo, coadiuvato da tecnici dell’Enel, ha eseguito un’articolata operazione finalizzata ad arginare il diffuso fenomeno di furto di energia elettrica. L’attenzione degli agenti si è rivolta sin da subito sull’abitazione dell’arrestato domiciliare R.F., nel rione San Cristoforo. Ed in effetti, i controlli, svolti dai verificatori dell’Enel, hanno permesso di accertare che il pregiudicato attingeva la corrente elettrica bypassando il normale contatore Enel. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà alla competente Autorità giudiziaria. Nella stessa via sono stati scoperti altri collegamenti illeciti che consentivano di allacciarsi abusivamente alla rete elettrica Enel. Anche nei confronti di altri 5 soggetti. O.M., C.G., F.G.C., S.L. e C.G. è scattata la denuncia alla competente autorità Giudiziaria.
  • Nei giorni scorsi sono stati arrestati i pregiudicati Domenico Calogero di 45 anni per evasione dagli arresti domiciliari, Fabio Vaccalluzzo di 26 anni e Nabil Zaidi di origine tunisina di 48 anni per furto aggravato in concorso. In particolare, una volante durante l’attività di controllo del territorio, transitando per via Mignemi, nel quartiere di San Cristoforo, ha notato un uomo che alla vista degli agenti si è dato alla fuga all’interno di un’abitazione. L’uomo, poi identificato come Domenico Calogero era sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari proprio in quell’abitazione. Calogero è stato arrestato e, su disposizione del P.M. di turno, è stato rinchiuso nelle camere di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo. 
  • Nella stessa giornata, gli stessi agenti sono intervenuti in via Etnea all’interno del negozio di abbigliamento “Zuiky” dove poco prima due soggetti avevano rubato diverse paia di pantaloni. Gli agenti sono riusciti a risalire all’auto con la quale erano riusciti a fuggire e a bloccare i due ladri. Autori del furto sono Fabio Vaccalluzzo e Nabil Zaidi, i quali sono stati arrestati e rinchiusi nella camere di sicurezza in attesa del giudizio per direttissima.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA