#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 15 febbraio MATTINA

Mattinale 15 febbraio
15 feb 2017 - 13:37

CATANIA - Polizia e carabinieri: ecco i fatti di cronaca più importanti di questa mattina a Catania e provincia:

  • Ieri sera la polizia di Catania ha arrestato Orazio Fuselli, 34 anni, pluripregiudicato, sorvegliato speciale di pubblica sicurezza, in quanto sottoposto ai domiciliari. L’uomo, malgrado la restrizione alla quale era sottoposto, girava con lo scooter per le vie del quartiere S.Cristoforo. Gli agenti lo hanno immediatamente riconosciuto e bloccato per un controllo che ha fatto emergere il suo status di sorvegliato speciale. L’uomo, quindi, è stato arrestato e, su disposizione del pubblico ministero di turno, trattenuto nelle camere di sicurezza della questura, in attesa del giudizio per direttissima.
    FUSELLI Orazio

  • Nella mattinata di ieri la polizia di Catania, coadiuvata da unità cinofile antidroga e da due squadre dell’Enel, hanno svolto un servizio straordinario in un complesso abitativo di viale Castagnola. Al termine delle operazioni, i poliziotti hanno sequestrato tre grossi involucri contenenti marijuana per un peso lordo complessivo di 285 grammi, ritrovati in controsoffitti e muri dei locali del primo piano che versa in stato di abbandono. Per arrivare alla droga, gli agenti hanno dovuto fare ricorso a scale e scalpelli. Una persona sottoposta agli arresti domiciliari è stata segnalata per uso personale di stupefacenti. Durante i controlli ai contatori dell’energia elettrica 4 persone sono state denunciate a piede libero per furto di energia elettrica.
    Commissariato Librino 15.02.17

  • Nella tarda mattinata di ieri la polizia di Catania ha tratto in arresto Aila Schabani, 44 anni di Gerusalemme, pregiudicato per reati contro il patrimonio, senza fissa dimora, in quanto colto in flagranza del reato di furto aggravato ai danni della libreria “Feltrinelli” di via Etnea. Gli agenti durante un controllo via Etnea, hanno notato l’uomo uscire dal negozio “Feltrinelli”. Riconoscendolo per i suoi precedenti, i poliziotti hanno proceduto a un accurato controllo dopo il quale l’uomo è stato trovato in possesso di alcuni oggetti appena rubati dal negozio che, alla vista degli agenti, aveva tentato goffamente di celare all’interno del cappotto. Vistosi scoperto ha ammesso le proprie responsabilità. La refurtiva, del valore di circa 120 euro, è stata restituita all’avente diritto. L’arrestato, dopo le formalità di rito, su disposizione del pubblico ministero di turno, è stato rinchiuso nelle camere di sicurezza della questura, in attesa dell’udienza di convalida.
    SCHABANI Aila

  • I carabinieri di Catania hanno arrestato Salvatore Viola, 34 anni, catanese, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Ieri pomeriggio, i militari, durante un servizio antidroga nel quartiere di Librino, hanno notato l’uomo in viale Grimaldi cedere delle bustine ad alcuni “clienti”. Una volta bloccato e perquisito il pusher è stato trovato in possesso di 50 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi e la somma di 110 euro in banconote di piccolo taglio, ritenuti provento dell’attività di spaccio. La droga e il denaro sono stati sequestrati mentre l’uomo è stato posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato per direttissima.
    VIOLA Salvatore

  • I carabinieri di San Giovanni La Punta hanno arrestato un 20enne catanese, per rapina aggravata in concorso. La scorsa notte un uomo, sentendo delle urla provenienti dalla villa del vicino a San Giovanni La Punta, ha telefonato al 112. Così i militari della locale stazione sono giunti sul posto e cinturando la proprietà sono riusciti a catturare il malvivente. Nella circostanza hanno accertato che poco prima il rapinatore, con l’aiuto di un complice, era riuscito a fuggire, era penetrato all’interno della villa ed incurante della presenza dei proprietari sotto minaccia verbale li ha costretti a consegnare diversi monili preziosi per un valore di circa 20 mila euro. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita ai legittimi proprietari. L’arrestato, una volta espletate le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania in piazza Lanza. Sono ancora in corso le indagini per identificare il complice.

  • I carabinieri di Misterbianco, coadiuvati dai colleghi cinofili di Nicolosi,  hanno arrestato un 26enne del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, da alcuni giorni, avevano notato uno strano viavai di giovani assuntori dall’abitazione del giovane pusher. Così ieri pomeriggio hanno deciso di fare irruzione e, grazie anche al fiuto del pastore tedesco “Roy” , hanno rinvenuto e sequestrato 80 grammi di marijuana, già dosata e pronta allo smercio, e materiale utilizzato per confezionare la droga, il tutto nascosto nel doppiofondo di un armadio. L’arrestato, in attesa della direttissima, è stato posto agli arresti domiciliari.
    Roy 1

  • I carabinieri di Misterbianco hanno arrestato Mario Liotta, 59 anni, del luogo, su ordine di carcerazione emesso dalla procura della Repubblica di Catania. L’uomo dovrà scontare la pena di 8 mesi di reclusione in quanto colpevole di furto aggravato, reato commesso a Catania nel 2011. L’arrestato è stato posto ai domiciliari, come disposto dall’autorità giudiziaria.
    Liotta Mario CT 21_06_1957

  • I carabinieri di Giarre hanno arrestato Pietro Proietto Baturi, 59 anni, Riccardo Falzone, 35 anni, e un 21enne, tutti di Riposto, per furto aggravato. Ieri sera i militari, durante un servizio di controllo del territorio contro i reati predatori, in contrada Zumbo ha sorpreso i tre all’interno di un fondo agricolo mentre asportavano dei frutti. Nella circostanza i tre malviventi avevano già riposto oltre 80 kg di avocado in alcuni sacchi di iuta caricandoli nel bagagliaio di una Renault Clio di uno degli arrestati. La refurtiva è stata restituita al proprietario del terreno mentre gli arrestati, una volta espletate le formalità di rito, sono stati posti ai domiciliari in attesa di essere giudicati con il rito per direttissima.
    Proietto Baturi Pietro nato a Giarre il 01.10.1956  Falzone Riccardo nato a Giarre il 22.03.1981

  • I carabinieri di Paternò hanno arrestato un 22enne di Adrano, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, già noto ai militari, ieri pomeriggio è stato bloccato a bordo di una Smart Forfour mentre percorreva la statale 121. I militari, insospettiti dall’atteggiamento irrequieto tenuto dal giovane durante il controllo, hanno proceduto a una perquisizione personale e del mezzo ritrovando, nascosti all’interno di una borsa portavivande posta nel sedile posteriore dell’auto, 40 grammi di marijuana, un bilancino elettronico di precisione e la somma in contanti equivalente a 110 euro. 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA