#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 14 settembre MATTINA

carabinieri2-5
14 set 2016 - 12:26

CATANIA - Le operazioni più importanti condotte dai Carabinieri a Catania e provincia:

  • Ieri sera i Carabinieri della Compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato, nella flagranza, il 23enne, catanese, Luigi Orazio Di Bella, per spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Nel corso di uno dei tanti servizi antidroga svolti nel quartiere di San Cristoforo, storica piazza di spaccio del capoluogo etneo, gli uomini del Nucleo Operativo, appostati all’angolo tra via Stella Polare e via Vivaio, hanno riconosciuto ed osservato il pusher mentre vendeva droga ad alcuni “clienti”. Lo spacciatore, di volta in volta, prelevava la droga da smerciare da un contenitore, creato ad arte, nascosto nella vicina via Toledo. Bloccato e perquisito è stato trovato in possesso di 18 dosi di marijuana. La droga è stata sequestrata mentre l’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari; 
    di-bella-luigi-orazio-31-5-1993 img-20160913-wa0006
     
  • L’intera giornata di ieri ha visto impegnati i Carabinieri della Compagnia di Gravina che hanno controllato numerosi autolavaggi della zona, alcuni dei quali privi delle autorizzazioni necessarie. Il primo, ubicato in via Dell’Autonomia a Gravina di Catania e il secondo in via Delle Sciare a San Giovanni La Punta. Nel corso dei controlli i militari hanno accertato che in entrambi gli autolavaggi si smaltivano illegalmente le acque reflue industriali ed i fanghi prodotti dalle lavorazioni direttamente nei terreni – prospicienti a delle civili abitazioni – con pericolo di inquinamento delle falde acquifere. I carabinieri hanno proceduto al sequestro degli impianti e alla denuncia dei due titolari, un 30enne di Gravina di Catania ed una 55enne di San Giovanni La Punta;
                                                     img-20160914-wa0002 img-20160914-wa0005
  • I Carabinieri della Compagnia di Paternò hanno arrestato, nella flagranza, il 29enne Carmelo Asero, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Si era organizzato in ogni minimo dettaglio con la droga nascosta in un aiuola pronta ad essere venduta. Grazie all’attività info-investigativa dei militari del Nucleo Operativo si è messa la parola fine ad una delle piazze più redditizie della criminalità paternese, condotta dal pusher in viale dei Platani, con il sequestro di circa 500 grammi di marijuana, suddivisa in 225 dosi, 30 grammi di hashish, suddivisa in 17 dosi, e 3 grammi di cocaina, suddivisa in 14 dosi. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza;
    asero_carmelo_25_07_1987 img-20160914-wa0004
  • I Carabinieri della Stazione di Ragalna hanno arrestato la 42enne Monica Livia Stefaniu, di origini romene, in esecuzione di una misura cautelare emessa dal Tribunale di Catania. Grazie alle informative dell’Arma di Ragalna, che puntualmente hanno sanzionato le reiterate evasioni dai domiciliari della donna, i giudici hanno inasprito il regime detentivo ordinandone l’arresto ed il contestuale trasferimento nel carcere di Catania Piazza Lanza. Oltre alle evasioni le sono contestati anche i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.
    stefanio-mponica-livia-romania-19-11-1973

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA