#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 13 ottobre MATTINA

carabinieri
13 ott 2016 - 13:04

CATANIA - Le operazioni più importanti dei carabinieri a Catania e provincia:

  • I carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato, nella flagranza, un catanese di 30 anni, ritenuto responsabile di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e guida senza patente. Ieri pomeriggio l’equipaggio della “gazzella” mentre effettuava un posto di controllo in via Galatioto, nel quartiere Picanello, ha imposto l’alt alla Fiat Punto guidata dal reo che invece di fermarsi è fuggito a tutta velocità. Ne è scaturito un concitato inseguimento tra le vie del quartiere terminato all’angolo tra la via Mirko e la via Saturno quando l’autovettura inseguita è andata a sbattere contro uno scooter Piaggio Liberty condotto da un 15enne. I militari, dopo aver ammanettato il fuggitivo, hanno immediatamente soccorso il minorenne che, trasportato in ambulanza all’Ospedale Cannizzaro, ha riportato “politraumi” guaribili in circa trenta giorni. La Fiat Punto è stata sequestrata anche perché priva di copertura assicurativa. L’arrestato, recidivo alla guida senza patente, è stato posto agli arresti domiciliari dove attenderà di essere ammesso al giudizio per direttissima.
  • I Carabinieri della Compagnia di Acireale hanno arrestato, nella flagranza, un 39enne del posto, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli uomini del Nucleo Operativo insospettiti dal suo atteggiamento lo hanno fermato mentre percorreva a piedi la via Wagner ad Acireale con una busta della spesa in mano. Perquisendolo sul posto i militari hanno rinvenuto all’interno della busta 100 grammi di marijuana, ancora da suddividere in dosi ed un bilancino elettronico di precisione. La droga ed il bilancino sono stati sequestrati mentre l’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari;
    img_1018
  • Ieri sera, i carabinieri della Stazione di Aci Sant’Antonio hanno arrestato, nella flagranza, il 54enne Antonino Terranova, di Aci Catena, reo di furto aggravato. Aveva già ripulito l’agrumeto di via Sant’Onofrio ad Aci Sant’Antonio, di proprietà di un cittadino di Aci Bonaccorsi, rubando 150 chili di limoni quando i militari di pattuglia lo hanno sorpreso e fermato nel preciso istante in cui li caricava sulla propria auto. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario mentre l’arrestato, in attesa del giudizio per direttissima, è stato posto agli arresti domiciliari;
    terranova-antonino-18-3-1962
  • I Carabinieri della Stazione di Paternò hanno arrestato il 53enne Filippo Piemonte, del posto, in esecuzione di un ordine per l’espiazione di pena detentiva emesso dal Tribunale di Catania. L’uomo è stato condannato dai giudici per minaccia grave, reato commesso a Paternò nell’ottobre del 2007. L’arrestato espierà i tre mesi di pena comminatagli ai domiciliari.
    piemonte-filippo-29091963-paterno

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA