#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 13 marzo POMERIGGIO

carabinieri 13 marzo
13 mar 2017 - 17:26

CATANIA - Carabinieri: ecco i fatti più importanti di questo pomeriggio.

  • I Carabinieri della Stazione di Catania Librino hanno arrestato il 25enne catanese Sebastiano Andrea Vinciguerra, per furto aggravato. Una pattuglia dei carabinieri è, infatti, intervenuta al centro commerciale “Porte di Catania” bloccando il giovane malvivente mentre cercava di allontanarsi con delle borse, opportunamente schermate per eludere l’antitaccheggio, colme di capi d’abbigliamento e calzature razziate poco prima dagli stand dei negozi “Alcott” e “Scarpe & Scarpe”. La refurtiva, del valore di oltre 300 euro, è stata restituita ai responsabili degli esercizi commerciali mentre l’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari. 
VINCIGUERRA Sebastiano Andrea

Sebastiano Andrea Vinciguerra, 25 anni

  • I Carabinieri della Tenenza di Misterbianco hanno arrestato il 35enne Andrea Caggegi, del posto, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Catania. L’uomo dovrà scontare una pena di un anno e 6 mesi di reclusione poiché ritenuto colpevole di ricettazione in concorso, reato commesso a Catania nel 2010. L’arrestato è stato ristretto ai domiciliari.
CAGGEGI Andrea

Andrea Caggegi, 35 anni

  • I Carabinieri della Compagnia di Gravina di Catania hanno arrestato il 20enne Calogero Spadicchia, del posto, poiché ritenuto responsabile di evasione. Il giovane, benché sottoposto agli arresti domiciliari, è stato sorpreso dall’equipaggio di una “gazzella” del Nucleo Radiomobile mentre percorreva a piedi una via del centro cittadino, in evidente violazione della misura detentiva cui era sottoposto. L’arrestato, in attesa della direttissima, è stato ricollocato ai domiciliari
SPADICCHIA Calogero

Calogero Spadicchia, 20 anni

  • I Carabinieri della Stazione di Bronte hanno arrestato il 46enne Eugenio Spitaleri, del posto, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Catania. L’uomo dovrà scontare una pena di 4 anni e 8 mesi di reclusione poiché ritenuto colpevole di associazione a delinquere di tipo mafioso, estorsione e lesioni personali aggravate, reati commessi a Bronte nel periodo 2006-2007. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Bicocca.
SPITALERI Eugenio

Eugenio Spitaleri, 46 anni

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA