#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 13 agosto MATTINA

5107240eb3143828fa747f338fa2f0c9_XL
13 ago 2016 - 12:49

CATANIA - Carabinieri e polizia: Ecco i fatti di cronaca più importanti della mattinata.

  • I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Fontanarossa hanno arrestato Alessio Corsaro, 23enne, Pietro Crisafulli, 30enne, un altro 30enne e un 19enne, tutti catanesi, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. Ieri sera, i Carabinieri, durante un servizio finalizzato a contrastare il fenomeno dello spaccio nel popolare quartiere Nesima, hanno osservato e pedinato i quattro in via Pantelleria notandoli, alternandosi tra loro con funzione di pusher e vedette, cedere delle bustine ad occasionali “clienti”, previo un corrispettivo in denaro. Bloccati e perquisiti i fermati sono stati trovati in possesso di 110 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi, e la somma contante di 620 euro in banconote di piccolo taglio, ritenuta provento dell’attività di spaccio. La droga ed il denaro sono stati sequestrati. Gli arrestati, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, sono stati posti ai domiciliari, eccetto il 23enne che è stato associato nel carcere di Piazza Lanza.

CORSARO ALESSIO CRISAFULLI Pietro

  • I Carabinieri della Stazione di Paternò hanno arrestato Salvatore Cavallaro, 38enne, del luogo, su ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Catania. L’uomo dovrà espiare la pena residua di 1 anno, 10 mesi e 5 giorni di reclusione poiché ritenuto responsabile di una rapina, reato commesso ai danni di una gioielleria del centro di Paternò il 6 dicembre 2006. L’arrestato è stato associato nel carcere di Catania Piazza Lanza come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

CAVALLARO SALVATORE  08031978 PATERNO

  • In attuazione  del piano d’azione denominato “Modello  Trinacria”,  predisposto con ordinanza dal Questore di Catania Marcello Cardona,  il Commissariato di P.S.  “Centrale” ieri pomeriggio ha diretto un’attività finalizzata alla prevenzione e al contrasto delle illegalità diffuse. Hanno dato il loro supporto alle operazioni anche 3 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Catania e 2 pattuglie della Polizia Municipale. L’attività, che si è concentrata soprattutto nel centro storico,  è stata indirizzata principalmente al contrasto delle violazioni al Codice della Strada e dell’abusivismo commerciale. Numerosi i posti di controllo che hanno permesso di conseguire i seguenti risultati: 39 contravvenzioni per violazioni al C.d.S., 22 persone controllate, 14 veicoli controllati (di cui 4  sequestrati).  È stato, altresì, indagato in stato di libertà un utente perché sorpreso per la seconda volta alla guida senza patente di un veicolo che, pertanto, veniva sequestrato. I pattugliamenti nelle vie del centro hanno consentito di individuare bancarelle e stand non autorizzati pieni di merce contraffatta. In particolare sono stati sequestrati 195 prodotti di pelletteria varia tra cui  cinture, scarpe e  borse,  nonché 110 etichette  di metallo riproducenti i marchi di famosi stilisti, pronte per essere apposte a parte della merce sopra descritta, in base ai modelli riprodotti ed alle preferenze della clientela che, purtroppo, continua ad acquistare tali mercanzie incrementando i fenomeni della contraffazione e dell’abusivismo commerciale. 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA